mercoledì, 24 Febbraio 2021

La Sardegna ci prova: tutti vaccinati per agosto per salvare vacanze                           

Con ‘Sardegna Covid free’ l’Isola si rilancia in vista dell’estate 2021, anche se deve fare i conti con i primi casi di variante inglese. Il piano di somministrazione vaccini è pronto e prevede la vaccinazione di circa 1,4 milioni di sardi over 16 entro agosto. Contestualmente il governatore Christian Solinas punta al passaporto sanitario per gli arrivi, con turisti muniti di certificato di negatività o di immunizzazione. Ancora si è lontani dal prevedere accordi come quelli stretti tra Grecia e Israele per lo scambio di turisti vaccinati che possano liberamente circolare, ma si cerca un confronto con il ministro Speranza per salvare la stagione dopo lo scontro sui test obbligatori.
La Regione, intanto, accelera con le somministrazioni, scalando di una posizione la classifica nel report del Governo: ora è quart’ultima con il 62,8%. Intanto, si è dato il via con le prime 3500 inoculazioni agli over 80 del Medio Campidano in contemporanea con la terza tappa dello screening di massa. Ma il piano prevede che i 115mila ultraottantenni siano vaccinati dall’1 marzo con una cadenza riferita al proprio anno di nascita.
“Ora abbiamo sul territorio oltre 25 centri che possiamo incrementare. Ognuno è in grado di fare 500 vaccini al giorno. Dipende dalla capacità dello Stato di inviarci vaccini – spiega Solinas – Alcune regioni tentano per conto loro di trovare dosi. Non sono pregiudizialmente contrario – aggiunge – Io sono perché si prenda la strada che ci porti nel tempo più rapido ad avere le dosi”.

News Correlate