venerdì, 15 Gennaio 2021

Nuoro e Ogliastra baluardi progetto Terragir

Insieme a Toscana e Liguria promuoveranno le Strade del Vino

Promuovere un'offerta turistica integrata che passi attraverso la difesa della qualità dei prodotti, attraverso una corretta educazione alimentare che permetta di valorizzare le tipicità e le eccellenze del territorio. Tutto ciò sarà possibile grazie alla creazione di una rete transfrontaliera e di un nuovo Programma di cooperazione tra la Regione Sardegna, con le Provincie di Nuoro e dell'Ogliastra, la Corsica, la Liguria, come capofila, e le Province costiere toscane di Massa-Carrara, Lucca, Pisa, Livorno e Grosseto. Si tratta del Progetto ‘Terragir’, approvato e finanziato nell'ambito del Programma Operativo Italia-Francia Marittimo 2007-2013. “La Provincia di Nuoro, insieme alla Provincia dell'Ogliastra, è stata individuata dalla Regione come interlocutore privilegiato e referente per la realizzazione del Progetto Terragir – ha spiegato Franca Carroni, assessore all'Agricoltura – e siamo stati i primi a costituire l'organizzazione Strade del Vino Cannonau e a creare una rete di eventi promozionali locali conosciuti e sempre più apprezzati. La Provincia di Nuoro – continua Carroni – è infatti quella che ha registrato il maggior numero di adesioni da parte degli operatori volti a creare un sistema ben strutturato e organizzato per la promozione del territorio. Il progetto Terragir – precisa l'assessore – ha come obiettivo la promozione dei territori attraverso azioni innovative volte alla valorizzazione dei prodotti rurali tipici di qualità e alla loro commercializzazione cercando sempre di valorizzare gli itinerari esistenti e non creandone nuovi”. La Strada del Vino Cannonau ricoprirà un ruolo centrale, in quanto le attività del progetto saranno sviluppate nel territorio della Provincia di Nuoro e, soltanto in un secondo momento verranno trasferite al resto della regione.

News Correlate