giovedì, 15 Aprile 2021

Aumentano presenze in Sardegna, +10,2% in primi 6 mesi 2017

Nei primi 6 mesi del 2017 sono cresciuti i turisti in Sardegna dove si registra un incremento del 10,2% di arrivi. Gli italiani, che rappresentano il 52,4% del turismo totale, aumentano di quasi il 6,6%, mentre gli stranieri doppiano i connazionali con un +14,5%, e oggi rappresentano il 47,6% rispetto al 45,8% del 2016. Il dato tendenziale, su un campione di 2.030 strutture pari al 65%, è stato diffuso dall’assessorato regionale del Turismo.

Guardando l’andamento durante i primi 6 mesi del 2017 si rileva che la Pasqua alta ha determinato un forte incremento degli arrivi stranieri rispetto all’anno precedente ad aprile, con un +36,7%, al quale corrisponde un netto decremento a marzo (-32,3%). Gli italiani si rivedono di più a maggio con un +12% circa rispetto al +5,5% degli stranieri che fanno il pieno a giugno con un +19,6%, rispetto al +43,5% degli italiani.
Riguardo alla tipologia delle strutture ricettive è sempre aprile a fare il boom con l’extralberghiero con 45,1% in più rispetto al 2016. Gli alberghi registrano un incremento del 22,9%, mentre le strutture complementari raggiungono un +14,2%. Meno imponente l’aumento a giugno con oltre il 20% in più per l’extra alberghiero e le strutture complementari, mentre gli hotel si fermano ad un +9,2%.
“Sono dati parziali ma che ci fanno ben sperare per un incremento di arrivi alla fine dell’anno – ha spiegato l’assessora Barbara Argiolas – la Sardegna è considerata una destinazione sicura e quindi registriamo questi numeri. Ora si sta lavorando per arrivare a parlare di nuove tipologie di turismo, per attirare la domanda nei mesi di spalla anche grazie al nuovo strumento dashboard che consente di vedere per ciascun Comune e territorio dell’Isola i dati su presenze arrivi e di profilare il turista che arriva in Sardegna”.

News Correlate