martedì, 1 Dicembre 2020

A Villasimius test sui cittadini per far ripartire la stagione turistica

Dalla prossima settimana a Villasimius inizieranno i test rapidi sui cittadini per verificare se abbiano sviluppato gli anticorpi al coronavirus. L’indagine, lanciata dal sindaco Gianluca Dessì, è stata raccolta da un gruppo di imprenditori che attraverso l’associazione di volontariato Costa Sud Est ha raccolto i fondi per i test. “Non posso più attendere il governo centrale e la Regione, devo mettere in sicurezza i turisti e dare garanzie che chi li servirà e si occuperà di loro sia controllato – spiega Gianluca Dessì, sindaco di Villasimius – l’iniziativa è stata condivisa dagli imprenditori del Consorzio albergatori e dai commercianti che insieme all’associazione Costa Sud Est hanno avviato la raccolta fondi per comprare tremila test”.
L’obiettivo è fare 400 test al giorno, la gestione è stata affidata a un gruppo di medici di Villasimius, più altri due che arriveranno da altri Comuni, un infermiere, il farmacista del paese, la protezione civile e l’associazione di volontariato Costa Sud Est.
“Tutto questo con l’auspicio che la stagione possa ripartire con i voli dall’1 giugno, altrimenti – ammonisce il sindaco – stiamo parlando di aria fritta. I problemi si affrontano e si risolvono, senza attendere che gli enti superiori prendano le decisioni, sennò lo scotto da pagare è che qui la stagione non parta più. Per questo abbiamo bisogno di avere un quadro sanitario generale della situazione nel nostro territorio e farci trovare pronti per la ripartenza”.

News Correlate