venerdì, 18 Settembre 2020

Fontanarossa porta d’ingresso principale della Sicilia

80 mila pax nel primo weekend agosto (+11,9% del 2009), bene i charter

Con oltre 80 mila passeggeri in transito nel primo fine settimana di agosto – dato in crescita dell'11,90% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, quando i viaggiatori furono 71.491 – l'aeroporto di Catania si conferma la porta d'ingresso principale della Sicilia ma anche la pista di decollo preferita dai siciliani. Lo confermano i dati di traffico elaborati dagli analisti della Sac, che in questo 2010, oltre a registrare un aumento costante e consistente del numero dei passeggeri in transito, hanno rilevato una crescita "non indifferente" del comparto charter.  Degli 80 mila utenti che da oggi a domenica faranno base nello scalo dell'Etna, 12.500 sono passeggeri di voli charter. Per la Sac è un dato "fortemente migliorativo" rispetto al periodo analogo dello scorso anno, quando si erano registrati appena 9.707 passeggeri (+28,77). Si preferisce partire di sabato (aumentati del 70% i voli in questa giornata) per raggiungere le spiagge di Tunisi e Spalato o per Varsavia e Bruxelles. In crescita pure i voli per Lione, mentre fanno il loro ingresso fra le preferenze dei siciliani per Mikonos, Santiago de Compostela, Praga, Copenaghen, Mostar e Bourgas.  Nonostante le stime indicassero un traffico passeggeri di 76 mila presenze, l'ultimo weekend di luglio ha registrato un transito di circa 78 mila utenti: un aumento legato a un maggior load factor che ha fatto crescere ulteriormente i dati complessivi del mese di luglio (+6,3%).

News Correlate