lunedì, 25 Gennaio 2021

Operatori turistici protestano in difesa dell’aeroporto di Trapani

Protesta davanti la sede della Camera di Commercio di Trapani da parte di alcuni operatori turistici. Il motivo è che ancora oggi, alcuni dei comuni più grossi del territorio da un punto di vista turistico non hanno versato le quote spettanti della tassa di soggiorno per finanziare l’accordo di co-marketing con Ryanair.

Nelle scorse settimane il Movimento Turismo & Territorio ha richiesto pubblicamente alle istituzioni coinvolte (la Camera di Commercio, i sindaci dei Comuni della Sicilia occidentale, il sig. Prefetto), di fare chiarezza sullo stato dell’accordo e di adoperarsi immediatamente per ottemperare agli impegni presi. Ma, ad oggi, tuttavia, la maggior parte dei comuni (Trapani, Marsala e San Vito Lo Capo) non ha dato alcun riscontro. Al termine della manifestazione simbolica di protesta, una delegazione di operatori turistici incontrerà il presidente della Camera di Commercio Pino Pace.

News Correlate