sabato, 25 Giugno 2022

RG Naxos Hotel punta sul connubio arte e ospitalità

Fino al 19 giugno gli spazi del RG Naxos Hotel di Giardini Naxos si trasformano in galleria d’arte. La struttura ricettiva siciliana infatti ospita la mostra di Simone Caliò, giovane pittore siciliano, che con questa selezione personale di opere che vanno dal 2007 al 2022, ha voluto fare omaggio alla sua Sicilia, terra di luce e di intensi cromatismi.

Il progetto di scouting e di valorizzazione dei giovani talenti non è un’idea estemporanea ma ha le sue radici nella grande passione del Gruppo Russotti Gestioni Hotel, proprietario della location, per tutto quello che ruota attorno al mondo delle arti visive. Proprio per questa ragione i suoi ‘luoghi’, meta di turismo nazionale e internazionale ma anche del territorio, diventano piazze dell’arte e della cultura, sempre aperte a nuovi stimoli e a ogni contaminazione. Durante l’anno si susseguono quindi eventi e allestimenti in un continuo dialogo tra gli spazi e le opere, che diventano di fatto protagoniste del racconto.

“Il progetto arte si inserisce in un disegno più ampio che riguarda tutte le strutture ricettive del Gruppo che stiamo ripensando, anche negli spazi e negli allestimenti, perché diventino sempre più luoghi aperti e da vivere non solo dagli ospiti e dai turisti, ma dal tessuto sociale nel quale sono inseriti. Una visione che mi vede impegnato in prima linea e che ispira le azioni di tutti i miei collaboratori” afferma Pippo Russotti, Managing Director di Russotti Gestioni Hotel, che oltre a RG Naxos Hotel è proprietario di altre 4 strutture, di cui un’altra in Sicilia, il prestigioso Ortea Palace di Ortigia, e altre tre tra Milano, Roma e Venezia.

Si tratta di un concept che mette al centro dell’ospitalità la ricerca della ‘bellezza’ in tutte le sue declinazioni e la convinzione del grande valore del creare ‘esperienze’ che lascino un segno indelebile nei fruitori dei luoghi.

Patrizia Candela, General Manager di RG Naxos Hotel e Ortea Palace di Ortigia, e che cura personalmente gli allestimenti delle mostre e l’organizzazione degli eventi aggiunge: “Abbiamo riscontrato grande attenzione e apprezzamento da parte dei nostri ospiti e anche della cittadinanza per la mostra in corso ma anche per il progetto inteso in senso più ampio, a riprova che la ‘bellezza’ è un canale diretto di comunicazione e di interazione tra le persone. Questo ci motiva a proseguire sulla strada intrapresa”.

News Correlate