Il San Domenico potrebbe riaprire a Pasqua, convocati i lavoratori

Potrebbe aprire forse già per Pasqua lo storico Hotel San Domenico di Taormina dove anche in questi giorni i lavori di restyling proseguono senza sosta. In particolare, secondo quanto scrive La Sicilia, oltre a un adeguamento delle stanze a standard di super-lusso, si sta realizzando una spa destinata a clienti molto esigenti. La società “Taormina hotel Property” sta quindi proseguendo nei lavori di adeguamento che dovranno essere ultimati al massimo entro il 9 ottobre del 2021. Ma la speranza, soprattutto quella dei lavoratori, è che la struttura riapra prima.

“Siamo stati convocati per il pomeriggio del 21 gennaio allo scopo di discutere degli standard occupazionali relativi all’hotel San Domenico”, ha annunciato il responsabile provinciale della Fisascat-Cisl, Salvatore D’Agostino sempre sul quotidiano La Sicilia. L’incontro, previsto per le 15 in una sede ancora da definire, apre una speranza per i lavoratori dell’albergo, che potrebbero presto rientrare in servizio nella storica struttura taorminese.

“Si prospetta – ha spiegato il segretario regionale aggiunto della Fisascat-Cisl, Pancrazio Di Leo – la riapertura dell’albergo per la stagione turistica 2020. Vi è, dunque, in ballo la posizione di 50 lavoratori, fermo restando che si parla di una struttura che potrebbe garantire, in futuro, una posizione lavorativa per addirittura 200 unità. Il nuovo albergo potrebbe riaprire in tutto, o in parte, con un aumento di personale notevole e un incremento delle stelle della categoria garantita dall’offerta di servizi extra-lusso. Ovviamente, si dovrà vedere se saranno confermate queste voci”.

 

News Correlate