giovedì, 20 Gennaio 2022

Assocamping: salvaguardare immagine Sicilia da ‘sbarchi’

“Il fenomeno degli sbarchi in Sicilia oltre a rendere il nostro territorio palcoscenico di un dramma umano che non può lasciare indifferente la politica ad ogni livello, sta proiettando un’immagine distorta della nostra terra di luogo non sicuro”. È quanto afferma Assocamping Confesercenti  Sicilia.

“Le immagini trasmesse quotidianamente dai mezzi di comunicazione, che ritraggono  barconi colme di persone diretta verso le nostre coste per sfuggire dalla povertà e della miseria alla ricerca di un futuro migliore in Europa -afferma Fabio D’Azzo, referente Assocamping Sicilia – stanno sempre più agendo nell’immaginario collettivo dei nostri potenziali turisti, creando la falsa idea che le città e le destinazioni turistiche della nostra Regione siano invase da profughi e in preda al disordine.

Uno scenario non veritiero che si va sempre più a consolidare a livello internazionale, dove veniamo percepiti erroneamente non più come  un luogo in cui trascorrere serenamente la propria  vacanza. Una situazione che – precisa D’Azzo – sta facendo registrare significativi cali delle prenotazioni nelle strutture della recettività ‘open air’ (campeggi e villaggi turistici) che si attestano introno al   5%. Una contrazione che colpisce prevalentemente  la domanda turistica proveniente dal mercato Nord Europeo da sempre attratta dalla Primavera Siciliana”.

“Chiediamo pertanto – spiega Gaetano Pendolino, presidente Regionale Assoturismo Sicilia – un intervento tempestivo da parte della Regione Sicilia, affinché si provveda  con una specifica campagna mediatica a dare una corretta rappresentazione della situazione della nostra Regione, che con grandi sforzi sta gestendo al meglio il fenomeno dell’immigrazione a tutela non solo dei potenziali turisti ma anche della popolazione residente”.

News Correlate