venerdì, 14 Maggio 2021

Assoturismo Sicilia: bene nuove norme su spettacoli nei pubblici esercizi

Ora basta presentare la Scia. Si va nella direzione di alleggerire oneri amministrativi imrese

Esprime soddisfazione Confesercenti Assoturismo  Sicilia per le nuove norme in materia di spettacoli e trattenimenti nei pubblici esercizi. Con la legge 7 ottobre 2013 n. 112 di conversione del Decreto Cultura si è infatti provveduto a introdurre importanti modifiche agli art. 68 e 69 del R.D. n. 773/31 del Testo Unico delle leggi di Pubblica Sicurezza in materia di spettacoli o trattenimenti in luogo pubblico o aperto o esposto al pubblico.
Nello specifico, il comma 8 – bis dell'art 7 del Decreto Cultura apre il sistema a una maggiore semplificazione delle procedure, prevedendo che in tutti i casi in cui l'attività di spettacolo abbia le caratteristiche di imprenditorialità, per eventi fino ad un massimo di 200 partecipanti e che si svolgono entro le ore 24 del giorno di inizio, la licenza è sostituita dalla segnalazione certificata di inizio attività (SCIA), presentata allo sportello unico per le attività produttive o ufficio analogo.
"Un provvedimento – secondo Assoturismo Confesercenti Sicilia – che opera, mantenendo le dovute salvaguardie, nella direzione di alleggerire gli oneri amministrativi delle imprese e snellire gli adempimenti delle aziende. La legge infatti non prevede più un procedimento che inizia con un'istanza e si chiude con un provvedimento dell'Autorità competente, ma, in presenza dei requisiti e dei presupposti descritti dalle nuove norme, richiede la mera presentazione di una SCIA".

 

News Correlate