giovedì, 13 Maggio 2021

Balneari, Aricò vuole costituire tavolo tecnico permanente

Avviato clima di collaborazione tra Fiba e politica regionale

Il prolungamento della stagione balneare in Sicilia fino al 31 ottobre è una realtà. Con il decreto attuativo firmato degli assessori alla Salute, Massimo Russo, e al Territorio e ambiente, Alessandro Aricò, è stata accolta una richiesta da tempo formulata dagli addetti ai lavori.
E proprio nell'ambito del dialogo avviato con le forze politiche regionali, Fiba Confesercenti Sicilia ha incontrato ieri l'assessore Aricò presso l'antico stabilimento balneare di Mondello.
"Non è casuale che l'incontro sia avvenuto il 1 ottobre in uno stabilimento – sottolinea il coordinatore regionale Macro Area Turismo, Salvo Basile – si è voluto, infatti, dare un riscontro positivo alla celerità dell'adozione del provvedimento".
"Un risultato – affermano Antonello Firullo e Alessandro Cilano, referenti regionali della Fiba Sicilia, – che conferma quanto sia importante che pubblico e privato instaurino un clima di collaborazione sana, virtuosa e responsabile. Solo così si riesce a raggiungere tempestivamente importanti risultati a servizio dello sviluppo turistico delle aree balneari".
Diversi i temi su cui Aricò ha detto di essere pronto ad attivarsi. A cominciare dalla costituzione di un tavolo tecnico permanente, al quale parteciperanno le associazioni più rappresentative del settore insieme alle istituzioni per risolvere le problematiche demaniali.
"Al primo punto dei lavori – spiegano il direttore di Confesercenti Sicilia, Salvatore Curatolo, e il presidente  Vittorio Messina – ci saranno la semplificazione delle procedure per il rilascio di pareri e autorizzazioni necessarie per ottenere le concessioni demaniali. Si dovranno indicare nella norma tempi certi, per evitare che sia ancora una volta il mercato ad adeguarsi ai tempi della pubblica amministrazione". 
Altri tema caldo e urgente è quello del mantenimento delle strutture balneari durante i mesi invernali per esercitare le attività complementari alla balneazione.

News Correlate