lunedì, 10 Maggio 2021

Concessioni demaniali, Fiba Sicilia incontra politici

Dopo l’incontro con Marianna Caronia, oggi è la volta dell’assessore Aricò

Il mutato quadro normativo in materia di concessioni demaniali marittime, cosi come gli effetti della crisi per il settore delle imprese turistiche balneari, impone a tutto il comparto di porre al centro del dibattito politico quali saranno le strategie da porre in essere per salvaguardare gli oltre 8.000 concessionari che negli anni hanno valorizzato e reso fruibile le nostre coste. La Fiba Confesercenti Sicilia, tramite i rappresentanti regionali Antonello Firullo, Alessandro Cilano e Salvo Basile, ha programmato una serie di incontri con le forze politiche regionali nel corso dei quali saranno gli stessi operatori a rappresentare  le criticità del settore e a contribuire all'individuazione delle necessarie misure correttive.
Dopo l'incontro con Marianna Caronia, oggi, lunedì 1 ottobre, al Mida presso l'antico stabilimento balneare di Mondello viale Regina Elena, a Palermo, toccherà all'assessore regionale al Territorio e Ambiente, Alessandro Aricò, partecipare al confronto.  

"Sono tanti i temi che preoccupano la categoria. A cominciare dalla messa a bando, dal 1 gennaio 2016, delle concessioni demaniali marittime – spiegano il presidente e il direttore di Confesercenti Sicilia, Vittorio Messina e Salvatore Curatolo – per proseguire con il mantenimento delle strutture in concessione anche dopo il periodo della stagione balneare".

 

News Correlate