giovedì, 13 Maggio 2021

Federalberghi Agrigento: per il 2015 puntare tutto sul turismo

Superare il difficile momento si può, puntando sinergicamente e con progettazioni valide sul turismo per un 2015 di ripresa. Ne è convinto Francesco Picarella, presidente di Federalberghi Agrigento che precisa subito: “Come ad esempio non è stato fatto negli anni passati per la Sagra del mandorlo in fiore, per il Teatro e per gli eventi, dove le imprese turistiche e commerciali locali sono state completamente ignorate. Parliamo di manager, imprenditori e professionisti che hanno fatto di questo settore ragione della propria vita”.

Peccato, perché da soli, non si va da nessuna parte. Il 2015 è un anno eccezionale e di grande prospettiva: “Un anno in cui in Italia arriveranno circa 20 milioni di visitatori grazie all’Expo di Milano, visitatori che non saranno stanziali nella sola Lombardia, ma che hanno voglia di conoscere, scoprire e vivere l’Italia intera. Agrigento ha una occasione d’oro e lo hanno capito solo alcuni imprenditori che lavorano affinché il brand Agrigento e Valle dei Templi, possa essere una destinazione ancora più attraente per i tour operator internazionali”.

Le premesse per la ripresa ci sono tutte e le condizioni affinché il peggio sia passato sono propizie, bisogna però che le istituzioni mettano gli imprenditori in condizione di fare vera accoglienza: “Nel turismo si deve investire seriamente, per alzare risolutamente lo standard dei servizi pubblici, garantire informazioni capillari e puntuali, semplificare procedure e adempimenti, ridurre le tariffe”.

Ci accingiamo ad affrontare elezioni amministrative che porteranno sicuramente un rinnovato entusiasmo nella classe dirigente 2015/2020 e sollecitiamo già da oggi che le manifestazione di attenzione al settore turistico e commerciale non rimangano solo speranza: “La classe dirigente del futuro deve comprendere che gli imprenditori di questi settori non sono nemici, ma alleati”. 

News Correlate