giovedì, 3 Dicembre 2020

Fiavet: rimandare limitazioni visite gruppi alla Villa del Casale

Un “continuo scollegamento che esiste tra le Istituzioni in tutte le sue forme e le Imprese che fanno del turismo la loro fonte di investimento e che per questo contribuiscono in maniera predominante allo sviluppo del turismo siciliano”. E’ quello che in una nota afferma di dover “affrontare” la Fiavet Sicilia che osserva come “l’assessorato competente nella persona di Sandro Pappalardo con tutti i suoi collaboratori si sono spesi e continuano a farlo per promuovere la nostra bella ed amata Sicilia” ma anche che “tutto questo non trova riscontro se rimane solo una promozione fine a sé stessa se non è concertata e programmata con quelle maestranze che hanno il compito di operare affinché tutto si realizzi al meglio”.

La Fiavet afferma che tra le cause della lamentela vi è la governance della “Villa del Casale” di Piazza Armerina, in provincia di Enna, in particolare riguardo “la determina firmata da Giovanna Susan in cui si limita la fruizione dei gruppi al massimo in 30 unità di fatto aumentando i costi per i tour di agenzia”. La Fiavet chiede che il provvedimento venga rimandato a non prima della stagione 2020 “al fine di dare agli operatori il tempo di organizzarsi”.

“Chi lavora in questo settore – dice il presidente di Fiavet Sicilia Giuseppe Ciminnisi – ha programmato i tour, le visite, le guide, i bus, i ristoranti e quant’altro necessario alla formazione dei pacchetti di viaggi da più di un anno. Adesso improvvisamente interviene una variazione irresponsabile che non fa altro che mettere in difficoltà gli operatori che si vedranno costretti a trovare soluzioni alternative dell’ultimo minuto”.

 

News Correlate