giovedì, 4 Marzo 2021

80 imprese siciliane di cultura e turismo fanno rete

Si è tenuta a Palermo la prima assemblea regionale di CulTurMedia, la sigla di Legacoop Sicilia che riunisce e rappresenta oltre 80 realtà imprenditoriali operanti nel campo della cultura e della creatività: dall’informazione ai servizi museali alla ristorazione, al turismo.

Costituita in Sicilia lo scorso 6 giugno, l’associazione ha confermato Parrino nel ruolo di coordinatore, eletto una struttura operativa regionale e i quattro delegati al congresso nazionale di CulTurMedia in programma il 7 e l’8 febbraio all’Auditorium dell’Acquario di Genova.

Della struttura operativa fanno parte: Dario Riccobono (Addiopizzo Travel), Vito Meccio (Agricantus), Massimiliano Lombardo (CoopCulture Sicilia), Carmelo Roccaro (Al Kharub di Agrigento), Iano Falcone (Coop. G Verga di Vizzini, nel catanese), Liana Gallo (Coop Agire di Ragusa), Antonio Conti (Ciauli di Trapani), Fabio Ricotta (Balarm di Palermo), Fabrizio Giacalone (Palma Nana di Palermo).

“CulTurMedia Sicilia – dice Filippo Parrino, confermato alla guida di CulTurMedia Sicilia e presidente di Lagcoop Sicilia occidentale – serve non solo a supportare queste aziende ma a metterle in rete così da amplificarne le potenzialità creative ed operative. L’associazione mette insieme tanti settori e questo aiuta a dar vita ad un sistema e ad un percorso di sviluppo sempre più solido e solidale. L’anno di Palermo Capitale Italiana della Cultura ha dimostrato quanto la cultura possa essere decisiva per lo sviluppo dell’Isola e il futuro occupazionale di tanti giovani”.

E dall’Assemblea di Palermo, Giovanna Barni, presidente CoopCulture, ha voluto ufficializzare la sua candidatura alla presidenza nazionale di CulTurMedia.

Scelti anche i quattro i delegati al congresso nazionale di Genova: oltre al coordinatore regionale di CulTurMedia, Filippo Parrino, anche Dario Riccobono, Vito Meccio, Massimiliano Lombardo.

News Correlate