martedì, 28 gennaio 2020

E ora Palermo progetta un museo del Liberty in omaggio a Basile

Ernesto Basile simbolo per Palermo come Gaudì per Barcellona, attraverso un nuovo polo culturale che metta in luce il prezioso patrimonio Liberty del capoluogo siciliano favorendone la conoscenza e la fruizione.  È l’idea portante del futuro museo del Liberty di cui si discuterà nel “Workshop villa Deliella 1959-2019” in programma a Palermo da oggi, lunedì 25 a sabato 30 novembre.

Tre i grandi studi di progettazione che porteranno le esperienze internazionali come contributo al dibattito nella giornata finale: Gianluca Peluffo & Partners, Zaha Hadid Architects e Mario Cucinella Architects.

L’evento è organizzato dall’Ordine degli Ingegneri della provincia di Palermo per conto dell’assessorato regionale dei Beni Culturali e dell’Identità Siciliana, che lo ha finanziato con l’obiettivo di tracciare linee guida e criteri sulla base dei quali bandire poi il concorso per la progettazione della nuova struttura, nella prospettiva del recupero di un autentico luogo della memoria: l’area di piazza Crispi su cui sorgeva villa Deliella, opera Liberty di Ernesto Basile demolita sessanta anni fa durante la stagione del cosiddetto “sacco di Palermo”.

Il concorso di progettazione che seguirà al workshop punterà ad individuare soluzioni che possano valorizzare l’area inquadrandola nel sistema del Liberty a Palermo e in Sicilia, nel sistema dei giardini storici e nel più ampio progetto di promozione del turismo culturale, anche in relazione con le strategie locali di mobilità sostenibile.

Durante i 4 giorni, nell’ex Convento della Magione (via Teatro Garibaldi), giovani professionisti coordinati da tutor saranno impegnati in attività di studio e laboratori per fissare, anche in forma di elaborati grafici, le linee guida e i criteri ai quali si ispirerà la futura progettazione del museo.

Il 29 novembre dalle 10, nella Sala delle capriate del palazzo Chiaramonte Steri (piazza Marina 61), si svolgerà il convegno “Memoria e futuro”. Nel pomeriggio, a partire dalle 15, la presentazione delle proposte scaturite dal workshop e gli interventi dei partecipanti.

Infine, sabato 30 novembre, nel Real Teatro Santa Cecilia (piazza Santa Cecilia 5), la parola agli esponenti di prestigiosi studi di progettazione che a partire dalle 10, ripercorrendo le esperienze internazionali, svilupperanno il tema del museo nel centro città. Nel pomeriggio, dalle 15, si svolgerà la tavola rotonda intitolata “Incontro con la città”.

News Correlate