martedì, 18 Giugno 2024

A Palazzo Reale torna a splendere soffitto ligneo

Sta per tornare al suo antico splendore il soffitto ligneo del Settecento con decorazioni in oro zecchino fatte a mano con al centro la rosa dei venti, uno dei tesori custoditi nel Palazzo Reale di Palermo, che fu dimora di Federico II e che è sede del Parlamento siciliano, il più
antico d’Europa. Nella volta sono in corso i lavori di restauro affidati con gara d’appalto. Si tratta di un intervento massivo per ridare lustro a questo capolavoro artistico e storico, realizzato in legno di castagno, pino e abete: dall’Ottocento ad oggi, infatti, erano state effettuate soltanto piccole manutenzioni.

Secondo il timing del direttore dei lavori architetto Pai Riggio, dell’ufficio tecnico dell’Ars, i restauri potrebbero essere ultimati tra circa tre mesi. Per evitare la chiusura della Sala dei venti, tuttora aperta ai turisti, l’ufficio tecnico ha sistemato l’impalcatura allestita all’interno
coprendola con un sistema tale da renderla invisibile ai visitatori. A opera completata, i turisti potranno ammirare il soffitto ligneo, che si erge a un altezza di circa quindici metri dal pavimento della sala dei venti che fa parte del complesso della torre medievale Joaria, del nucleo
arabo-normanno antistante la sala di Ruggero. Il presidente dell’Ars, Gaetano Galvagno, ha effettuato un sopralluogo nell’area del restauro, manifestando apprezzamento per il lavoro che le restauratrici stanno portando avanti.

News Correlate