sabato, 22 Gennaio 2022

Salvalarte: allarme per 40 siti, c’è anche teatro di Taormina

Per segnalare i monumenti a rischio basta inviare foto e tetso di 8 righe all’associazione

E' arrivata a toccare quota 40 siti la lista dei monumenti a rischio in Sicilia. La classifica fa parte della campagna "Sos Heritage, la bella Sicilia che sta scomparendo" lanciata da Salvalarte Sicilia. Al primo posto della black list si trova il teatro greco-romano di Taormina, uno dei siti più conosciuti e visitati in Sicilia. Le altre segnalazioni riguardano, il Convento di Santa Maria di Gesù a Ragusa Ibla; il castello di Lombardia di Enna, che necessita di una tempestiva opera di messa in sicurezza per la salvaguardia della statica del monumento; Palazzo dello Scibene a Palermo che versa in un totale stato di incuria e di degrado così come la Tonnara dell'Orsa a Cinisi e i graffiti della grotta dell' Addaura a Palermo.
"E' da anni – dice Gianfranco Zanna, responsabile Beni culturali di Legambiente Sicilia – che ci battiamo per la salvaguardia del nostro immenso patrimonio monumentale, ma tagli e scarsa attenzione da parte della politica, lo mettono continuamente a repentaglio, con grave danno non solo per la nostra storia che, a volte, viene cancellata, ma anche per l'economia. Un bene monumentale chiuso significa, infatti, meno attrazione turistica, quindi minori entrate".
Per segnalare i monumenti basta scattare una foto al bene ed inviarlo, con un breve testo di 8 righe, all'indirizzo [email protected]

News Correlate