domenica, 17 Ottobre 2021

Un parco archeologico nelle Pelagie

L’inaugurazione tra un mese e mezzo ma si punta a rendere fruibili tutte le aree ricche di reperti

Tra un mese e mezzo verrà inaugurato il nuovo parco archeologico di Lampedusa e Linosa. Intanto l'assessore regionale per i Beni culturali e per l'Identità siciliana, Gaetano Armao, in visita nelle Pelagie, ha annunciato l'impegno di rendere fruibili le aree archeologiche delle due isole. In particolare, l'apertura del museo nel quale troveranno posto tutti i reperti fino ad oggi conservati nei vari depositi, nonché i materiali collocati presso altri musei regionali. Tra i progetti in cantiere, l'avvio di iniziative volte al miglioramento della fruizione delle aree archeologiche, con particolare riferimento a Cala Salina, a Piazza Frignone, alla necropoli paleocristiana di Cala delle Palme, alla zona archeologica di proprietà dell'Istituto case popolari e all'insediamento autoctono (Timpuna) di Capo Grecale. A questo punto tocca alla Sovrintendenza di Agrigento consegnare entro 30 giorni al Comune di Lampedusa e Linosa una relazione contenente la descrizione dettagliata delle aree archeologiche. Quindi verrà convocata una conferenza di servizi che dovrà pronunciarsi entro sessanta giorni.

News Correlate