mercoledì, 28 Febbraio 2024

Volotea dalla prossima primavera vola da Palermo verso Bordeaux

Volotea si prepara a una primavera ricca di nuove destinazioni presso lo scalo palermitano. Infatti, a partire dal prossimo 12 aprile sarà disponibile il collegamento alla volta di Bordeaux, con due frequenze alla settimana, il martedì e il venerdì. Salgono così a 10 le destinazioni verso la Francia che, dopo il recente annuncio della rotta da e per Brest, si arricchiscono oggi di una nuova importante meta internazionale.

“A poche settimane dall’annuncio del collegamento verso Brest, siamo pronti ad ampliare ulteriormente la nostra offerta a Palermo, confermando anche per il 2024 la centralità dello scalo siciliano nelle nostre attività – ha detto Valeria Rebasti, International Market Director di Volotea -. Siamo sicuri che attraverso questa nuova rotta contribuiremo a sostenere l’economia locale e della Regione, grazie all’incremento dei turisti incoming. Infatti, non solo i viaggiatori in partenza da Palermo potranno volare facilmente verso il sud-ovest della Francia, ma tutti i passeggeri francesi avranno l’opportunità di scoprire le bellezze del capoluogo siciliano”.

“Ringraziamo Volotea per la nuova rotta da e per la Francia, che arricchisce la stagione estiva e conferma l’importanza strategica nel Mediterraneo dell’aeroporto internazionale Falcone Borsellino di Palermo – dice Salvatore Burrafato, presidente di Gesap, la società di gestione dello scalo aereo palermitano – ed evidenzia il notevole interesse dei francesi per la Sicilia”.

Per la sua base di Palermo, Volotea ha previsto per il prossimo anno circa 548.000 posti in vendita, che si traducono in un +15% rispetto al 2023. Con l’annuncio del collegamento da e per Bordeaux, salgono a 20 le destinazioni offerte a Palermo dalla compagnia per il 2024: 7 verso l’Italia (Ancona, Firenze, Napoli, Olbia, Torino, Venezia e Verona) e 13 verso l’estero, 10 in Francia (Bordeaux – Novità 2024, Brest – Novità 2024, Deauville, Lille, Lione, Lourdes/Tarbes, Nantes, Nizza, Strasburgo e Tolosa) e 3 in Grecia (Atene, Santorini e Zante).

News Correlate