venerdì, 27 Maggio 2022

Dat: aspettando il bando garantiamo la continuità ai siciliani

Nel 2021, nonostante i primi mesi di stasi, Dat Voli di Sicilia ha trasportato 184 mila passeggeri. Un ottimo risultato per la compagnia danese che dal 1 luglio 2018 opera i voli in continuità territoriale per gli aeroporti di Lampedusa e Pantelleria dalla Sicilia. Ora, però, la compagnia attende con ansia di conoscere il suo futuro.

Il 30 giugno 2022 scade, infatti, il bando e ancora non si conosce cosa succederà alle tratte in questione. L’argomento è stato al centro della puntata odierna del talk “Vieni a prendere un caffè da noi” a cui ha partecipato Luigi Vallero, general manager di Dat Voli di Sicilia in Italia.

“Il bando scade il 30 giugno – ha detto Vallero – che coincide con il picco della stagione estiva. La gara doveva partire entro fine 2021, ma ancora non sappiamo niente, forse anche per ritardi imputabili all’emergenza epidemica. A questo punto ci aspettiamo che il bando venga pubblicato a breve ma inevitabilmente ci sarà un periodo di interregno, perché con ogni probabilità l’affidamento delle rotte partirà dai primi di ottobre, quindi siamo in attesa di sapere che succederà in estate. Questa incertezza ci mette in difficoltà, in primis per la gestione del personale ma anche per la ricaduta, grave, che potrà avere sul turismo di Lampedusa e Pantelleria”.

Ma c’è un altro problema sollevato da Vallero. Dal 10 gennaio è attivo il Super Green Pass per accedere ai mezzi pubblici e dunque anche per salire in aereo. “Da qualche giorno – ha spiegato Vallero – gli spostamenti sono più difficili rispetto a prima soprattutto per gli isolani, con un problema di discriminazione per i passeggeri isolani. L’ultima ordinanza del presidente Nello Musumeci, che consente di viaggiare anche solo con il tampone sullo Stretto e da e per le isole minori, però ha riguardato solo i collegamenti marittimi e non pure quelli aerei in continuità territoriale. Ecco perchè, se non si rivede questa misura, gli abitanti di Lampedusa e Pantelleria rischiano di restare realmente isolati”.

Ulteriori approfondimenti verranno pubblicati domani su Travelenostop.com.

News Correlate