giovedì, 18 Luglio 2024

Tegola per i siciliani che volano con Ryanair: 8 rotte cancellate sino a marzo

La Sicilia risulta particolarmente colpita dalla nuova tornata di cancellazioni decisa da Ryanair. A Palermo la low cost ha sospeso i collegamenti con Bucarest per tutta la stagione invernale (che va da novembre 2017 a marzo 2018) ma è soprattutto Trapani,c he perde sette rotte, quella maggiormente penalizzata. A Birgi, infatti, è stato imposto l’annullamento di diversi voli internazionali: Baden Baden, Francoforte (HHN) e Cracovia accanto a quattro collegamenti nazionali: stop annunciati delle tratte verso Genova, Parma, Trieste ma soprattutto quella più importante verso Roma Fiumicino. In più, lo scalo, dal 6 novembre al 10 dicembre resterà chiuso per lavori alla pista.

Ma a Trapani la ragione dello stop ai voli sembrerebbe essere legato anche al mancato rinnovo dell’accordo di comarketing con Ryanair scaduto lo scorso marzo. “Per quanto riguarda lo scalo di Birgi – dice Franco Giudice, presidente dell’Airgest a Repubblica.it – qui le questioni sono due: da un lato ci sono i problemi operativi di Ryanair e dall’altro la non messa in vendita dei voli a causa di una programmazione invernale ed estiva che vede una forte riduzione della presenza del vettore. Non è stato, infatti, ancora rinnovato l’accordo di comarketing, per cui era già stata annunciata la gara, ed evidentemente Ryanair ha diminuito il numero dei voli non avendo gli incentivi che sono stati erogati in passato. Questa situazione sta creando disagi tra i passeggeri, ma avrà dei riflessi anche sui lavoratori perché ci saranno giorni in cui il primo volo partirà dopo le 14 e avremo anche giorni scoperti”.

La compagnia ricorda che i passeggeri coinvolti hanno già ricevuto una email che offre “voli alternativi o un pieno rimborso del biglietto. Hanno anche ricevuto un voucher da 40 euro (80 col ritorno) che gli permetterà di prenotare un volo Ryanair fino a marzo 2018”.

News Correlate