lunedì, 21 Settembre 2020

Agrigento, Libero Consorzio diffida strutture ricettive non in regola

Diverse strutture ricettive del territorio agrigentino non sono in regola. Lo ha rilevato il Settore Promozione Turistica del Libero Consorzio Comunale di Agrigento che, nell’ambito delle competenze assegnate alle ex Province dalla Legge Regionale n. 27/1996, ha effettuato un monitoraggio e ha quindi diffidato quelle non in regola ad adeguarsi alla normativa in vigore.

In una nota, il Consorzio sottolinea come negli ultimi mesi si sia assistito ad un’azione di liberalizzazione a livello nazionale, legata principalmente a ragioni fiscali che sta consentendo l’avvio di diverse attività concorrenti delle strutture ricettive regolarmente autorizzate e classificate, ma libere da diversi vincoli burocratici. Allo stesso modo, però, è chiaro che alcune strutture abusano nell’uso dei nomi delle tipologie classificate come B&B, affittacamere, casa vacanze, creando confusione nei turisti e falsando i corretti parametri della libera concorrenza.

Pertanto il Libero Consorzio è intervenuto con i propri funzionari, invitando gli operatori al rispetto della legge, a tutela delle strutture classificate che subiscono prescrizioni e controlli per garantire sicurezza e qualità ai turisti. Un’apposita informativa su questa attività e sui suoi risvolti è stata inviata all’assessorato regionale al Turismo.

News Correlate