giovedì, 12 dicembre 2019

Fiavet: basta chiacchiere su abusivismo, ora azioni di lotta e protesta

Nuovo attacco sul fronte dell’abusivismo da parte di Giuseppe Ciminnisi, presidente di Fiavet Sicilia. Questa volta il rappresentante degli agenti di viaggio si scaglia contro quei politici, a cui in passato era stato demandato il compito di occuparsi di questo genere di problematiche, e che oggi si dicono intenzionati a combattere il male dell’abusivismo. Il riferimento è al parlamentare regionale Anthony Barbagallo, ex assessore regionale al Turismo, che nei giorni scorsi ha annunciato di aver presentato una interpellanza con la quale intende porre all’attenzione del governo regionale il problema delle guide turistiche abusive.

“La Fiavet – si legge in una nota di Ciminnisi – non fa altro che chiedere la formazione di un tavolo tecnico per combattere il fenomeno, ma come sempre cambia il governo, cambia l’assessore, cambia il dirigente, e allora si ricomincia tutto da capo, dando la possibilità al fenomeno di proliferare poiché nessuno farà nulla.

La Fiavet informa chi di competenza che il proseguire di tale interesse nei confronti della categoria e della filiera tutta ci vedrà costretti ad adottare delle proteste democratiche nei confronti della Regione, segnalando il disinteresse alla lotta al grande fenomeno dell’abusivismo alla Procura. Gli agenti di viaggio – conclude – così come tutti coloro che operano nel rispetto delle regole, sono stufi di vedersi togliere il lavoro da sotto il naso, pagare le tasse, sobbarcarsi tutte le assicurazioni richieste a garanzia degli utenti, mentre gli abusivi agiscono indisturbati”.

 

News Correlate