martedì, 11 Maggio 2021

Palermo, targa di riconoscimento per botteghe storiche e mestieri antichi

Botteghe storiche, antichi mestieri e locali di tradizioe sono una parte imprescindibile del patrimonio culturale e commerciale di Palermo oltre che detentrici di un capitale sociale di relazioni umane e di tradizioni da difendere e tutelare. Per questo, Confcommercio ha lanciato un progetto che punta ad una selezione accurata ì di quelle attività che hanno valore storico, sono legate alla tradizione o rappresentano gli antichi mestieri da preservare. L’obiettivo è quello di rilasciare i primi riconoscimenti già in primavera.

“Gli esercizi commerciali tradizionali – ha spiegato Patrizia Di Dio, presidente di Confcommercio Palermo – costituiscono un vero e proprio patrimonio della cultura e dell’ospitalità per le testimonianze, gli arredi e i ricordi che conservano”.

“Questa è la strada giusta – ha aggiunto il vice sindaco Sergio Marino – tutelando anche i luoghi di tradizione che meritano un riconoscimento, lo sviluppo di Palermo non può prescindere dalla sua storia, dalla sua cultura e dalla sua tradizione che sono beni della nostra vita. Deve essere chiaro che Palermo deve avere una sua identità e non può essere tutta street food, dunque ben vengano queste iniziative”.

Una Commissione avrà il compito principale di assegnare il riconoscimento di esercizi commerciali con caratteristiche di “bottega storica, locali di tradizione o di antichi mestieri di interesse culturale per la città”, che rispettino i requisiti previsti dal regolamento. Quindi proporrà all’Ufficio Toponomastica del Comune di Palermo di sottoporre alla firma del sindaco il riconoscimento.

Coloro che vorranno candidarsi per ricevere l’attestazione nella istanza dovranno scaricare il regolamento e compilare l’istanza di iscrizione al registro sul sito di Confcommercio. Le candidature vanno inviate entro il prossimo 31 gennaio 2018 a [email protected] – info: tel. 091589430 (int.1).

News Correlate