domenica, 26 Giugno 2022

Sicilia teme il giallo e Piazza Armerina diventa rossa, ma mosaici sono aperti

Il Comune di Piazza Armerina diventa “zona rossa”. Lo ha disposto il presidente della Regione Nello Musumeci, con una propria ordinanza, sentito il sindaco e su richiesta dell’Azienda sanitaria provinciale di Enna. Il provvedimento, in vigore dal 14 al 21 luglio, si è reso necessario per un aumento considerevole del numero di positivi al Covid. Saranno consentite, trovandosi al di fuori del centro abitato, le visite guidate (previa prenotazione) alla Villa Roma del Casale.

Ma con con la variante Delta che corre in tutta Europa e con la risalita dei contagi in Italia, soprattutto in Sicilia, l’Isola teme il passaggio in zona gialla. Con Campania, Marche e Abruzzo, infatti, la Sicilia vede di nuovo il giallo, anche se il governo sta provando a scongiurare questo rischio, tanto più adesso che il turismo prova a rifiatare. Come ha dichiarato il sindaco Leoluca Orlando alla trasmissione “L’Aria che Tira Estate” su La 7.

“Grazie a divieti, ordinanze e zona rossa è aumento di presenze a Palermo. Ma non abbassiamo la guardia – ha sottolineato -. Se vogliamo tutelare salute ed economia dobbiamo fare i conti con la variante e i vaccini. Da questo punto si vista si naviga a vista. Per questo invito sempre alla prudenza che serve alle attività economiche. Se dovesse verificarsi un’altra ondata di contagi ne pagheremo tutti il conto. Ora, nonostante qualche critica ricevuta, i risultati si vedono. Ma il messaggio, però, non dev’essere quello di un liberi tutti”. Orlando ha posto poi l’accento sul tema del turismo sostenibile: “La salute – ha detto – dev’essere punto di riferimento per il turismo. Ciò significa puntare sulla qualità. La massa, ormai, non funziona più. C’è il rischio che si possano cronicizzare comportamenti eccessivi che comprometterebbero l’attrattività della città”.

News Correlate