giovedì, 5 Agosto 2021

Timori per la variante Delta: 15 casi a Punta Raisi in 3 giorni

Quindici nuovi casi di variante Delta diagnosticati in Sicilia nel giro di tre giorni, tutti nel palermitano e di «importazione», trovati positivi all’aeroporto Falcone Borsellino a Palermo, provenienti dalla Spagna, in particolare da Formentera, o dal Portogallo. Secondo quanto scrive il Giornale di Sicilia, si tratta di giovanissimi, tra i 19 e 22 anni: alcuni sono stranieri in visita in Sicilia, altri sono ragazzi rientrati dalle vacanze. I primi si trovano al Covid hotel San Paolo del capoluogo, mentre i siciliani sono in isolamento domiciliare, tra Carini e Terrasini. Nessuno presenta la sintomatologia acuta del SarsCov2.

Al netto dei 15 migranti del Bangladesh risultati contagiati giorni fa a Lampedusa, la maggior parte dei circa 50 casi Delta emersi finora tra Palermo e Agrigento “sono transitati dall’aeroscalo Falcone e Borsellino – dice il commissario per l’emergenza Covid di Palermo, Renato Costa -, provenienti soprattutto dal Paese iberico e sintomatici all’arrivo. Evidentemente c’è una falla nei controlli delle compagnie aeree. Bene ha fatto il governatore Musumeci a disporre nell’ultima ordinanza l’obbligo di tampone per chi arriva da Spagna e Portogallo: se prima con i passeggeri usavamo la maieutica per convincerli a fare il test, adesso nelle postazioni di screening in aeroporto possiamo far valere la legge”.

News Correlate