TESTMSL

Turista positiva al coronavirus a Palermo dal 21 febbraio, clienti dirottati in altri hotel

È regolarmente aperto al pubblico il Mercure di Palermo, l’hotel al centro di Palermo dov’era ospitata la turista di Bergamo in vacanza a Palermo che ieri sera è stata ricoverata nell’ospedale Cervello per i controlli dopo aver mostrato sintomi influenzali e che stamattina è risultata positiva al coronavirus. Le persone che sono state in contatto con la turista lombarda sono in isolamento nell’albergo dove erano ospitati. Dalla direzione dell’hotel fanno sapere di non “essere autorizzati” a dire nulla.

La situazione comunque appare tranquilla anche se adesso le entrate dei clienti nell’hotel sono bloccate. Non entrano neanche gli ospiti che avevano prenotato che sono stati informati del caso e vengono dirottati in altre strutture. Due coppie di turisti spagnoli hanno lasciato l’albergo come previsto stamattina dicendo che “non sono stati avvertiti del caso di coronavirus e di aver letto al notizia sui siti”. “Siamo tranquilli – ha detto uno di loro mentre la moglie fotografa i giornalisti davanti l’hotel – anche nell’albergo è tutto a posto e scorre nella normalità”. Un’altra turista della provincia di Como, che doveva entrare oggi, ha detto che in hotel sono stati gentilissimi e li hanno informati del presunto caso di Coronavirus: “In reception ci hanno dirottato verso un’altra struttura anche se non ci dovrebbero essere problemi qui perchè il resto delle persone presenti in hotel al momento si trovano dentro le loro stanze”.

Il gruppo di turisti bergamaschi in viaggio con la turista positiva al coronavirus è arrivato a Palermo da Orio al Serio il 21 febbraio scorso. Il protocollo internazionale di sicurezza prevede che si facciano controlli su persone sedute due file avanti e due file dietro la persona contagiata. Nonostante questo l’Asp sta contattando tutti i passeggeri tramite i recapiti forniti dalla compagnia aerea. La donna risultata positiva al coronavirus è stata posta in isolamento alle 14.30 di ieri. Prima in albergo, poi il nucleo dei vigili del fuoco Ncbr appena avuto conferma del primo tampone positivo l’ha portata all’ospedale Cervello con trasporto a pressione negativa. L’autista del pullman che ha trasportato il gruppo ha contattato stamattina il 118 dicendo di non avere alcun sintomo e di essersi posto in autoisolamento in attesa che vadano a fargli il tampone. La donna ha accusato i classici sintomi influenzali e qualche linea di febbre ed è poi scattata la procedura per diagnosticare il coronavirus. A quanto pare, è pienamente cosciente e non presenta particolari condizioni di malessere.

Intanto è stata disposta la chiusura di Palazzo dei Normanni per precauzione. L’Assemblea regionale siciliana dopo la notizia del primo caso di contagio da coronavirus nell’Isola, a Palermo, ha deciso di chiudere le porte ai turisti e ai convegni.

News Correlate