Le parole e la speranza inaugurano oggi la XXII edizione di Travelexpo

(di Toti Piscopo) Oggi, venerdì 3 aprile, si sarebbe dovuto inaugurare la ventiduesima edizione di Travelexpo – Borsa Globale dei Turismi, il tradizionale appuntamento degli operatori turistici siciliani con quelli internazionali. La naturale agorà per favorire il business, presentare idee su cui confrontarsi, sviluppare progetti, stimolare nuove opportunità.

Travelexpo è una delle poche certezze di questa Sicilia turistica, oggi bloccata da un infido virus che sta flagellando mezzo pianeta e che  ci ha confinati in questa clausura forzata che limita la libertà dei movimenti, ma non certo quelle dei pensieri, delle idee e della volontà di fare.

In fin dei conti è questa la mission di Travelexpo al pari di quella di Travelnostop.com, entrambi brand della Logos srl comunicazione ed immagine di cui sono ininterrottamente amministratore da ben 36 anni sui 46 in esistenza in vita dell’Azienda.

Ed è in questa qualità che oggi scrivo a tutti i nostri lettori, concedendomi qualche annotazione personale forse in contrasto con il nostro stile editoriale, ma non ho mai fatto mistero del feeling di stima, affetto, passione che da sempre ha legato la nostra organizzazione con il mondo imprenditoriale e turistico nazionale e, per origine ed identità, con quello siciliano in particolare.

Devo essere sincero, proprio oggi mi pesa scrivere e poi andare a fare la spesa per riempire il frigorifero, nel cui freezer sono rimasti congelate quelle idee, progetti, ipotesi di lavoro su cui confrontarsi con i nostri abituali partner e che avremmo voluto presentare a Travelexpo, nel rinnovato resort di Città del Mare, oggi CDSHotels Terrasini.

Non lo potremo fare, con rammarico ma senza rimpianto, se ciò servirà a salvare vite umane e per il rispetto dovuto a chi le ha perdute, anche generosamente. Il virus ci ha contaminato ma per fortuna non ci ha abbattuto e Travelexpo tornerà per suggellare la fine dell’emergenza e sancire l’avvio della ripresa del settore, con modi e termini che saranno definiti.

In questi giorni siamo stati tutti testimoni di plateali atti di solidarietà di cui dovremmo ricordarci quotidianamente, impegnandoci ognuno per la propria parte a sviluppare quel senso del dovere e di responsabilità, dalle piccole alle grandi scelte improntate alla coerenza e alla trasparenza.

Tale convinzione mi stimola e ci stimola ad uscire dal freezer e scongelare queste ipotesi progettuali per rimodularle e adattarle all’attuale situazione, per essere presentate nei giorni a venire in quest’agora virtuale che sarà la sintesi di Travelexpo e Travelnostop.com, a cui sin da adesso rinnovo l’invito a partecipare e a dare il loro contributo i prestigiosi nostri patrocinatori che mi fa piacere ricordare e ringraziare: Francesco Picarella, presidente di Confcommercio Sicilia; Vittorio Messina, presidente di Confesercenti Sicilia; Alessandro Albanese, presidente di Sicindustria, Pino Pace, presidente di Unioncamere, Leoluca Orlando, sindaco di Palermo e presidente dell’Anci e il suo segretario generale, Emanuele Alvano, la Gesap insieme a tutto il team e per la Regione Siciliana gli assessori per il Turismo, Manlio Messina e all’Agricoltura, Eddy Bandiera.

Ma un ringraziamento va anche a tutti i nostri Espositori, Visitatori, Amici e Colleghi che in queste edizioni hanno creduto in noi dandoci fiducia e a tutte quelle realtà emergenti che in Travelexpo vedono un punto di riferimento certo e credibile.

Ed infine, prima di tagliare simbolicamente e virtualmente il nastro inaugurale di questa ventiduesima edizione di Travelexpo, un ringraziamento va alla mia Famiglia, ad iniziare da mia moglie, a cui continuo a sottrarre tempo ma non amore, al pari dei miei figli Marco, Beatrice e Laura che di fatto fanno parte del team della Logos, insieme a Vincenzo Gnoffo, portatore sano di rapporti e pubbliche relazioni, ai miei favolosi e piccoli nipoti Vittorio, Andrea, Sara, Gaia e la mascotte Riccardo che rappresentano e ci ricordano la bellezza del futuro.

Inoltre fanno parte anche della Famiglia professionale i più diretti collaboratori della Logos da Noemi Brugarino a Monia Marchese per la redazione, Lorena Melodia per i social e l’informatica, nonché a tutto il team della Edigma e dei nostri abituali fornitori, e infine a tutti i nostri lettori a cui dico ‘Grazie’.

Restiamo a casa ma non blocchiamo il cervello e la volontà di fare.

News Correlate