sabato, 19 Settembre 2020

Da Villa Igiea al museo dell’informatica: lo chef Trentacosti si cimenta in un nuovo progetto

Un nuovo concetto di ristorazione legato a un luogo che punta a ripercorrere la storia di Apple. A Palermo sta per aprire Mec, il museo della rivoluzione informatica che ospiterà anche il nuovo ristorante fine dining di Carmelo Trentacosti, per anni chef del Cuvèe du Jour dell’Hotel Villa Igiea, come si legge sul sito gamberorosso.it.

La struttura palermitana è stata acquisita dal gruppo Rocco Forte e al momento è in ristrutturazione e il ristorante Cuvèe du Jour potrebbe non riaprire più. Per questo, Ma Trentacosti ha deciso di rimettersi in gioco, stavolta nel pieno centro di Palermo, e con un progetto che esula dall’hotellerie. All’interno di Palazzo Castrone, a pochi passi dalla Cattedrale, lo chef si cimenterà in un progetto particolare, “assoldato” dall’architetto Giuseppe Forello, appassionato collezionista di computer e oggetti tecnologici legati al mondo Apple che verranno esposti nel museo accanto.

L’offerta del ristorante si articolerà in caffè letterario del mattino e ristorante per la sera, in una delle sale del museo, dove per il servizio della cena si materializzano ogni giorno 8 tavoli, “più uno speciale in cantina, nella saletta riservata”. E per il dopocena è in fase di studio una proposta da salotto-cocktail bar. La cucina, invece, è parzialmente a vista. Da Mec si potrà scegliere se ordinare alla carta, tra circa sei proposte per tipologia, o provare un percorso degustazione, di mare o terra, rispettivamente a 80 e 70 euro. Circa 20 euro, invece, serviranno per una portata principale. “All’inizio verranno a trovarci molti dei clienti conosciuti in tanti anni a Villa Igiea, ma l’intenzione è quella di lavorare con i turisti che arrivano in città. Conquistare i palermitani sarà più difficile, ma ci proveremo”, sottolinea Trentacoste nell’articolo firmato da Livia Montagnoli.

www.mecpalermo.it

News Correlate