sabato, 8 Maggio 2021

L’Ottobrata zafferanese si fa in quattro

Dal 7 al 28 ottobre quattro domeniche dedicate ai prodotti tipici dell’Etna

E' giunta alla 34° edizione l'Ottobrata zafferanese e anche quest'anno si registrano on line moltissime richieste di informazioni, da parte di privati, di agenzie di viaggio e di piccoli Comuni siciliani che vogliono promuovere sinergie di promozione turistica in occasione della manifestazione che questa volta si snoderà in 4 domeniche consecutive.
"L'Ottobrata Zafferanese – sottolinea il sindaco di Zafferana Etnea, Alfio Russo – costituisce ormai a pieno titolo un autentico polo di attrazione del turismo enogastronomico siciliano ed allo stesso tempo una pregiata vetrina di colori e sapori attraverso cui valorizzare e promuovere le tradizioni, il folklore, le arti e i nostri prodotti tipici. Anche quest'anno si è inteso puntare sulla qualità, mediante una rigida selezione degli espositori ed accurati controlli dei prodotti in esposizione".
Anche per l'assessore comunale al Turismo, Vincenzo Leonardi, "l'Ottobrata rappresenta una manifestazione che di anno in anno riesce ad attrarre sul nostro territorio centinaia di migliaia di visitatori, i quali hanno modo di apprezzare la nostra ospitalità, l'eccellenza dei nostri prodotti enogastronomici, nonché la nostra capacità di trasformare i prodotti artigianali in autentiche ed uniche opere d'arte".
Il via sarà dato domenica 7 ottobre, con il rituale taglio del nastro, con "La sagra dell'uva"; domenica 14 ottobre sarà la volta de "La sagra delle mele dell'Etna" mentre le successive due domeniche si raddoppierà il gusto e la bontà: domenica 21 ottobre con "La sagra dei funghi e del miele" ed infine domenica 28 ottobre si chiuderà con "La sagra delle castagne e del vino".

News Correlate