martedì, 9 Marzo 2021

Turismo enogastronomico, un contest per valorizzare le aziende e il territorio siciliano

Si chiama “La tua azienda, il tuo territorio”, il nuovo contest che intende valorizzare il rapporto delle aziende siciliane con il loro territorio. Il contest sarà presentato giovedì 25 febbraio nell’ambito dell’incontro online “Food4Excellence: valorizzare il territorio”, organizzato da UniCredit in collaborazione con la società Feedback e dedicato al tema della promozione della Sicilia attraverso le sue eccellenze agroalimentari.

All’appuntamento interverranno Salvatore Malandrino, regional Manager Sicilia di UniCredit, e Roberta Garibaldi, presidente dell’Associazione Italiana Turismo Enogastronomico. A seguire si svolgerà una tavola rotonda alla quale parteciperanno Alessio Planeta, Owner Planeta Vini; Pino Cuttaia, presidente “Le soste di Ulisse”, e Marcello Canzio Orlando, ceo Feedback Srl. La tavola rotonda sarà moderata da Vittorio La Placa, responsabile Retail Business Sicilia di UniCredit.

Il contest “La tua azienda, il tuo territorio” è rivolto alle aziende siciliane che dovranno caricare, sulla piattaforma www.food4excellence.it, la foto che più rappresenta il legame tra la loro realtà imprenditoriale e il territorio dove operano. La partecipazione al contest è gratuita.

Il progetto Food4Excellence ha portato alla realizzazione di una piattaforma digitale, www.food4excellence.it, rivolta alle aziende dell’agrifood siciliano che, attraverso la presentazione di prodotti di qualità, vogliono farsi conoscere, creare nuove occasioni di business, promuoversi e fare rete. Dalla sua messa on line, avvenuta ad agosto 2020, la piattaforma ha raccolto un interesse crescente da parte dei visitatori, ma soprattutto da parte delle aziende che hanno riconosciuto in essa uno strumento per lo sviluppo del proprio business. Ad oggi sono iscritte alla piattaforma 230 aziende dell’agrifood siciliano facenti parte di dieci categorie: bibite, liquori, birre; caffè; caseifici; conserve e prodotti finiti; ortofrutta; pastifici, lavorazioni grani; prodotti ittici; salumi e carni; ristoranti e agriturismi; vini. L’apertura alle ultime due categorie è avvenuta da qualche settimana per ampliare il percorso sull’eccellenza eno-gastronomica del territorio regionale.

 

News Correlate