Quando l’idea romantica del viaggio fa rima con il gusto di sfogliare un buon libro

“Nell’anno del turismo lento, ci è sembrato opportuno patrocinare questa iniziativa particolarmente simbolica portata avanti da Damiano Cosenza, palermitano doc, viaggiatore ed esploratore, alla riscoperta della natura e di quei valori che ognuno può ricercare in piena solitudine”. Lo ha detto Toti Piscopo, past president di Skal International Italia che ha portato il saluto del presidente di Skal International Palermo, Filippo Amoroso, nel corso della presentazione del libro di Antonio Fiasconaro “Il camminatore solitario” per le Edizioni Arianna, che si è svolta venerdì scorso allo Stand Florio.

Alla presentazione è intervenuto anche Roberto Lagalla, assessore regionale all’Istruzione e Formazione: “Dobbiamo mantenere la tradizione e la diffusione di un libro – ha sottolineato -. Siamo in un’epoca nella quale la compressione del volume di scritti finisce per comprimere anche il pensiero, affidandolo solo alla maledizione della Rete che, in alcuni casi e per certi versi, mistifica anche il sentimento. Ecco perché l’assessorato alla Formazione ha deciso di patrocinare questo evento. L’obiettivo è infatti quello di riabituare i giovani alla cultura della lettura, al riferimento valoriale del libro, alla soddisfazione di sfogliare una pagina, al piacere di gustare l’odore di un libro. Il racconto delle avventure, del viaggio, può attrarre anche un pubblico giovane. Per questo porteremo questo libro nelle scuole e tenteremo di abituare i più giovani al gusto di un libro”.

Presente anche Arianna Attinasi, editrice del volume che racconta i viaggi in solitaria di Cosenza, per un totale di 24.272 chilometri percorsi a piedi tra deserti, ghiacciai e foreste. E Piscopo ha espresso apprezzamento per editore e autore che, nell’era del digitale, provano a rilanciare questa idea romantica del libro unita a quella del viaggio come scoperta in solitaria. Particolare gradimento pure per l’intervento del giornalista Lillo Miceli che ha raccontato di quando Damiano Cosenza andava a trovare Antonio Fiasconaro nella sede della redazione de La Sicilia di Palermo.

(nella foto il figlio di Damiano Cosenza Cosma, la moglie e i nipoti Antonio e Daniele, Toti Piscopo ed Elisabetta Calandrino di Skal International Palermo con Giovanni Ciancimino, decano dei giornalisti siciliani)

News Correlate