mercoledì, 25 Novembre 2020

Al via Blue Sea Land, ma quest’anno è tutto online

Per la prima volta quest’anno, a causa della pandemia in corso, Blue Sea Land 2020 si terrà interamente online. Il programma che inizia domani, gioovedì 22 e terminerà domenica 25 ottobre, prevede 40 convegni in 4 giornate. Saranno affrontati tanti temi di rilevanza che hanno a che fare con la Blue Economy, con l’Economia Circolare, con la Pesca, l’Acquacoltura e l’Ambiente. Ministri, italiani ed internazionali, diplomatici, rappresentanti delle istituzioni, docenti universitari ed esperti di tutto il mondo si confronteranno in una community online in cui sarà possibile interagire. Chiunque può assistere agli eventi collegandosi al sito http://www.bluesealand.org, partecipare ai convegni ed anche fornire il proprio contributo o parlare con i relatori.

Accanto a ciò è stata allestita una grande fiera virtuale che potrà essere visitata scoprendo le eccellenze e le prerogative di centinaia di aziende siciliane della filiera della pesca ma anche del settore agroalimentare.

“Siamo pronti a questa nuova sfida – ha dichiarato il presidente del Distretto della Pesca, Nino Carlino – che ci vede in prima fila nella organizzazione di eventi internazionali online. E’ stata una scelta indotta dall’emergenza sanitaria in atto in tutto il mondo – dice ancora Carlino – che ci consente, però, di intraprendere nuovi percorsi innovativi che possono rappresentare una nuova opportunità per le aziende della filiera della pesca e per tutto il settore produttivo della Sicilia. Tutto questo sarà possibile – ha concluso – grazie al prezioso sostegno che ci è stato fornito dal Ministero degli Esteri, dal Ministero dell’Agricoltura e Pesca, dal Ministero dello Sviluppo Economico, dalla Regione Siciliana, dal Comune di Mazara del Vallo e da un gran numero di autorevoli rappresentanti della diplomazia italiana nel mondo”.

http://www.bluesealand.org

News Correlate