giovedì, 27 febbraio 2020

L’Autoritratto di Leonardo al G7 di Taormina, Barbagallo: resterà in Sicilia fino a febbraio

Arriva anche l’Autoritratto di Leonardo da Vinci a Taormina. Nell’ex chiesa del Carmine, infatti, è  stata inaugurata l’esposizione della ‘Tavola lucana’, un autoritratto attribuito a Leonardo da Vinci, che fa da corollario al G7 del 26 e 27 maggio. L’opera resterà esposta fino a giugno nella Perla dello Ionio, e poi resterà in Sicilia fino al 2018: sarà trasferita nel museo diocesano di Catania dove sarà visibile fino a conclusione dei festeggiamenti per la Patrona del capoluogo etneo, Sant’Agata, che si tengono nel mese di febbraio.

“È un’emozione straordinaria – ha commentato l’assessore regionale al Turismo, Anthony Barbagallo – i turisti che verranno trascorrere le vacanze in Sicilia sapranno quindi che oltre alle tradizionali eccellenze della nostra terra avranno la possibilità di ammirare un’opera incantevole ed intrigante. Aumentiamo sensibilmente l’offerta turistica nel suo complesso ospitando un dipinto prestigiosissimo e sono certo che l’isola scalerà sempre più posizioni fra le destinazioni internazionali per vacanza e cultura”.

Inoltre, Barbagallo ha annunciato che un carretto siciliano verrà esposto all’interno degli alberghi di Taormina, Giardini Naxos e Letojanni scelti per accogliere i Capi di Stato e di Governo e le 20 delegazioni che prenderanno parte al summit mondiale. “Il carretto siciliano che abbiamo candidato a patrimonio culturale immateriale dell’Unesco – ha spiegato l’assessore – sarà un modo simbolico per dare il benvenuto all’insegna della sicilianità e delle nostre migliori tradizioni a tutti i partecipanti al G7. Ormai è tutto pronto, e Taormina e la Sicilia saranno impeccabili padroni di casa ed autentici protagonisti agli occhi del mondo intero”. L’iniziativa, promossa dall’assessorato regionale al Turismo, proseguirà fino a luglio. I carretti siciliani sono messi a disposizione dal “Muscà”, Museum of Sicilian Cart, il museo itinerante dedicato al Carretto Siciliano e all’Opera dei Pupi.

Intanto, sempre in occasione del G7, le “Terre del Cinema” saranno meta di visite guidate, riservate ai giornalisti del G7 di Taormina, organizzate dal Gal “Taormina Peloritani”. “Fino a sabato 27 maggio – spiega il presidente Giuseppe Lombardo – sono previsti due itinerari, a Savoca e Forza d’Agrò, per scoprire quei luoghi dove sono state realizzate numerose opere cinematografiche, tra le quali anche alcuni grandi capolavori cinema mondiale come Il Padrino, la celeberrima serie del regista Francis Ford Coppola”. Un bus preleverà i giornalisti dai media center di Taormina e Giardini e una guida plurilingue li accompagnerà a Forza d’Agrò e Savoca, set di numerose pellicole cinematografiche. “Le escursioni durante il G7 saranno un’occasione importante per far conoscere il nostro territorio, la cultura, la storia, le tradizioni popolari, gli antichi mestieri e le eccellenze enogastronomiche. Durante ogni visita, infatti, è prevista la degustazione dei prodotti tipici locali”, aggiunge Lombardo.

Il primo itinerario (durata due ore e mezza) con partenza da Giardini Naxos, prevede un tour della costa jonica con sosta a Letojanni per assaggiare la tipica granita siciliana. Si procede sulla “Scenic Road” che porta a Forza d’Agrò. Visita dell’antico borgo e dei luoghi del cinema. Rinfresco sulla Piazza panoramica con possibile visione delle scene di alcuni film girati nella Val d’Agrò. Il secondo itinerario (durata di 3 ore e mezza) con partenza da Giardini Naxos prevede la visita di Savoca con sosta a Letojanni per assaggiare la tipica granita siciliana e Casalvecchio per visitare la chiesa arabo-normanna. Arrivo a Savoca con passeggiata nel borgo e nei luoghi de “Il Padrino”. Tutte le escursioni prevedono la presenza di guide plurilingue.

News Correlate