giovedì, 21 Ottobre 2021

Blue Sea Land promossa a pieni voti: prossima edizione dal 17 al 20 ottobre 2019

Si è conclusa con successo a Mazara del Vallo la VII edizione di Blue Sea Land-Expo dei Cluster del Mediterraneo, Africa e Medioriente. Un’edizione che ha onorato la memoria di Giovanni Tumbiolo, scomparso prematuramente qualche mese fa, e che ha consacrato la manifestazione come appuntamento di riferimento per il settore nel Mediterraneo.

Adesso, raggiunto l’obiettivo, occorre consolidare e strutturare professionalmente Blue Sea Land immaginando un modello di sviluppo utile a far svolgere un ruolo sempre più strategico all’evento. Intanto il merito di quest’ottima edizione va a tutto il team cresciuto all’ombra di Tumbiolo. Grande merito anche al team del Dipartimento Pesca, del quale Dario Cartabellotta si è confermato attento stratega ricevendo attestati di stima per le sue qualità umane e professionali non solo come direttore del Dipartimento Pesca.

“Non si è soltanto parlato ma dato operatività ai progetti attraverso un viaggio fra mare e terra nella condivisione del modello del cluster” ha commentato Cartabellotta annunciando le date della prossima edizione di Blue Sea Land, dal 17 al 20 ottobre 2019. “Queste date – ha spiegato – le abbiamo tutti noi concordate considerati gli altri eventi internazionali già in programma”.

L’Ambasciatore emerito Umberto Vattani, presidente della Venice International University, ha sottolineato come attraverso Blue Sea Land sia stato lanciato un messaggio globale di dialogo attraverso la filosofia della blue economy. Vattani ha ringraziato tutti quanti si sono spesi per la realizzazione di questa complessa edizione dopo la prematura scomparsa del suo ideatore ed i Paesi partecipanti.

“La nostra città, ormai unita indissolubilmente a Blue Sea Land, scriverà la ‘Carta di Mazara’ – ha aggiunto il sindaco Nicolò Cristaldi – per la libera espressione delle religioni, delle arti e del pensiero, con un impegno a presentarla nella prossima edizione di Blue Sea Land 2019”. Quindi il primo cittadino ha ringraziato gli organizzatori e ha ricordato Giovanni Tumbiolo; infine ha annunciato la benemerenza civica di Alfiere della Città di Mazara del Vallo all’Ambasciatore Umberto Vattani.

“Blue Sea Land ha cambiato pelle – ha osservato l’assessore regionale alle Attività produttive Mimmo Turano – non solo luogo di incontro e condivisione ma laboratorio di cooperazione per affrontare le sfide del futuro. Abbiamo avuto a Mazara – ha aggiunto – ben quaranta delegazioni straniere che si sono confrontate sulle principali questioni della green, blue economy e della bio- economia ma quest’anno abbiamo fatto un passo in più: abbiamo avviato delle collaborazioni concrete con paesi come l’Egitto, la Tunisia e il Burkina Faso e ragionato su una strategia di internazionalizzazione intelligente delle imprese che vogliamo avviare in Sicilia in sinergia con il ministero degli Affari esteri”.

News Correlate