domenica, 24 Ottobre 2021

Dopo 40 anni di oblio nel 2017 tornerà il ‘Giro di Sicilia’

Dopo 40 anni torna il ‘Giro di Sicilia’, gara professionistica approvata dall’Uci (Unione ciclistica internazionale) che si è svolta nell’isola per 20 edizioni, tra il 1907 al 1977.   

La manifestazione è in programma l’anno prossimo e durerà 8 giorni in cui saranno previste 3 categorie di gare: il ‘Grand Tour of Sicily Pro Race’ (corsa per professionisti a sei tappe miste, categoria maschile e femminile di pari durata), il ‘Grand Tour of Sicily Tourist Race'(corsa per categorie semiprofessionistiche o amatoriali su un percorso modificato e più breve che toccherà i siti Unesco) e il ‘Grand Tour of Sicily Paracycle e Diabetes Race’ (corsa speciale della durata di un giorno suddivisa in due categorie di partecipanti: diversamente abili e persone affette da diabete mellitico di tipo 1 e 2).   

“Sono molto contento per questa iniziativa che recupera dopo tanti anni una manifestazione prestigiosa e importante grazie al coraggio e all’abnegazione degli organizzatori. Sono convinto che il Giro di Sicilia possa far da traino non solo per il movimento ciclistico ma anche sotto il profilo turistico ed economico. Inoltre, auspico che sia l’inizio di una nuova stagione di successi per il ciclismo siciliano”, ha detto Giovanni Malagò, presidente del Coni. 

“Abbiamo voluto riportare in Sicilia – ha aggiunto Anthony Barbagallo, assessore regionale al Turismo – una delle manifestazioni internazionali più amate di ciclismo, con l’obiettivo di promuovere un viaggio culturale nella nostra isola, coniugando per la prima volta in assoluto, a livello mondiale, sport, cultura, turismo e storia. Il percorso previsto toccherà i siti unesco e i borghi siciliani che sono stati inseriti tra i più belli d’Italia. Stiamo – ha concluso – lavorando per avviare una sinergia strategica con il Regno Unito e con la Corea. Ho sentito Richard Carbon, ex ministro dello Sport del Regno Unito e ora ambasciatore del Grand Tour of Sicily 2017 che ha rivoluzionato lo sport a Sheffield,  per definire i dettagli della collaborazione. Entro il 28 febbraio prossimo contiamo di presentare il progetto con il calendario e le tappe definitive”. 

 

News Correlate