venerdì, 26 Febbraio 2021

A Palermo fine anno tra visite, degustazioni, musica e reperti

Sarà un fine settimana particolarmente ricco di eventi e iniziative dedicate a tutte le fasce di età quello che sta arrivando a Palermo che conclude così l’anno nel migliore dei modi.

Passare uno dei fine settimana delle feste al Museo. Ma divertendosi, tra pop d’autore e un bicchiere di vino o una visita particolare seguendo un archeologo. Al Museo Archeologico Salinas, si va per perdersi tra i reperti e poi ritrovarsi ascoltando musica. Sabato (29 dicembre) alle 17 c’è “Al simposio con Dioniso”: visita esclusiva alle collezioni del Museo Salinas di cui fanno parte numerosi oggetti raffiguranti scene dionisiache. E infatti all’allegro dio dal naso rubizzo, scopritore della vite, protettore degli artisti, dei pazzi e di coloro che si sanno godere la vita, è dedicata la visita che si chiuderà con la degustazione di vini della cantina Alessandro di Camporeale, nata nei pressi dell’area archeologica di Monte Iato. Biglietto: 10 euro ingresso al museo + visita guidata da un archeologo + degustazione di due tipologie di vino della cantina Alessandro di Camporeale. Prenotazione consigliata al numero 091 748999.

E per chi vuole ancora continuare la sua serata al Culture Concept Store nel Museo, ecco un concerto blues tutto da gustare, in programma sempre sabato alle 20,30: protagonista Umberto Porcaro, vero bluesman contemporaneo. Ingresso libero.

Infine, domenica 30 dicembre al Cafè Culture, dalle 12.30 alle 15 si potrà gustare un light brunch con in sottofondo le note cantautoriali dei Due T, al secolo Claudio Terzo e Diego Tarantino, in chiave minimal, per contrabbasso chitarra acustica e voce. In scaletta brani di Francesco De Gregori, Lucio Dalla, Radio Head, Eric Clapton, Pink Floyd, Tracy Chapman, Francesco Guccini, Fabrizio De Andrè, Franco Battiato e tanti altri. Ingresso libero. Prenotazione tavoli 345.7765493

Visto che è domenica, le visite alle collezioni del Museo Salinas termineranno alle 13, ma sarà un’occasione per scoprire invece la mostra temporanea che non solo sarà aperta fino alle 18, ma sarà visitabile gratuitamente; se invece volete partecipare alla visita guidata a “Palermo Capitale del Regno. I Borbone e l’archeologia a Palermo, Napoli e Pompei” e ripercorrere l’anno in cui Palermo assaggiò i fasti dei Borbone, potrete seguire la visita guidata alle 16,30 o alle 17 (biglietto: 3 euro).

E sempre domenica 30 dicembre, alla 11, è in programma una speciale visita che si sviluppa all’interno degli ambienti del Palazzo della Zisa, un tempo residenza estiva del re normanno Guglielmo II e luogo di sollazzi. A distanza di secoli, ricorre la tradizione dei Canti e Cunta di li Festi, parte integrante degli usi e costumi storici di Sicilia, che durante le festività natalizie venivano intonate dai cantastorie urbani e che vennero raccontate da Giuseppe Pitré. Un omaggio ai testi che Rosa Balistreri ha interpretato in passato e che rivivono nel cuore della Zisa, teatro di danze e canti della corte normanna. La visita “musicata” costa 5 euro e si aggiunge al biglietto di ingresso al Palazzo normanno. Prenotazione consigliata al numero: 091 7489995

Infine, anche questa volta domenica 30 dicembre alle 11, ma al Chiostro del duomo di Monreale è in programma una speciale visita guidata dalle atmosfere natalizie durante la quale grandi e piccini rifletteranno insieme sul senso della natività, e alla fine daranno forma ad un puzzle molto speciale. Laboratorio: 5 euro a bambino (3-12 anni) + biglietto di ingresso al Chiostro per gli accompagnatori.

 

News Correlate