domenica, 28 Novembre 2021

A Sant’Agata Militello il ‘curtigghiu’ diventa festival musicale

“Nei tempi passati il curtigghiu era il palcoscenico per improvvisati spettacoli di locali suonatori di chitarre e mandolini, un luogo dove gli anziani, spesso, nostalgicamente raccontavano ai giovani le loro storie di vita vissuta. Un folkloristico telefono senza fili, che si nutriva di musica e parole.

Oggi invece il “Curtigghiu” diventa il festival musicale ideato da Lello Analfino dei Tinturia, in scena dal 20 al 22 settembre a Sant’Agata di Militello.

Per tre giorni dalle 21 (ingresso libero), piazza Francesco Crispi si trasformerà in un grande “cortile” per accogliere artisti che rappresentano il meglio della musica popolare contemporanea, siciliana e nazionale: Mario Venuti; Giovanni Caccamo, cantautore modicano scoperto dal maestro Franco Battiato; i Babil On Suite, band siciliana presenti nel panorama musicale da dieci anni, scoperti da Lucio Dalla; Amanda Vitale, giovane cantante siciliana, vincitrice del Premio Mimì.

Protagonisti  della seconda serata i Tinturia, guidati dal carismatico frontman Lello Analfino, e Peppe Qbeta.

Per la terza e ultima serata, invece, saliranno sul palco due voci della musica italiana contemporanea, ricercate nell’interpretazioni e nei contenuti: Diodato, consacrato a Sanremo con il brano “Adesso” in duo con Roy Paci, ed Erica Mou, oltre ai Ipercussonici che porteranno l’energia trasformativa del vulcano in eruzione in cui strumenti antichi come marranzani, didjeridoo e tamburi si fondono a creare esplosive sonorità ultramoderne.

La conduzione della rassegna è affidata ad un’icona come Red Ronnie, presentatore, giornalista e critico musicale.

News Correlate