martedì, 13 Aprile 2021

Spettacoli e concerti a Segesta per il ritorno delle Dionisiache 2019

Oltre 50 spettacoli, 17 concerti con 4 notti bianche, 5 conferenze e 2 eventi speciali dedicati alla Luna e alle stelle. Fitto il programma delle Dionisiache 2019, curato dal direttore artistico Nicasio Anzelmo, che si inaugura domani, venerdì 19 luglio, e andrà avanti fino al 1° settembre.

“Abbiamo un ricco programma di spettacoli a Segesta – spiega il direttore del Parco Rossella Giglio – per questa edizione 2019. L’autonomia gestionale del Parco, da tanto tempo discussa e oggi realizzata dall’amministrazione regionale comincia con importanti attività di valorizzazione al teatro e al tempio. Due spazi concepiti per l’aggregazione e la condivisione di momenti di particolare suggestione: cominciamo commemorando Uomini e Donne dello Stato, proseguiremo con teatro antico, musica, conferenze, osservazione delle stelle e dei pianeti, novità sui ‘buchi neri’, gastronomia, dibattiti e anche un ‘assaggio’ di cinema di qualità. È solo l’inizio di tante cose da fare – conclude Giglio – restauri e manutenzioni, scavi e ricerche, viabilità, accoglienza, una serie di attività e servizi per rendere più accogliente Segesta, la ‘casa’ di tutto il territorio circostante e dei turisti che, senza presunzione riteniamo numerosi, verranno a visitarci”.

Le Dionisiache 2019 prendono domani alle 19.45, a Segesta, nel ricordo di Paolo Borsellino, con il concerto organizzato dall’Associazione Nazionale Magistrati, con il patrocinio della Commissione Nazionale Antimafia, dal titolo “In coro per la legalità”. In programma anche letture dedicate a Paolo Borsellino con la partecipazione di Jolanda Piazza. Ingresso gratuito.

Sabato 20 luglio, alle 19.45, comincia il programma del cartellone con “Iliade. Da Omero a Omero”, con Sebastiano Lo Monaco, testo originale e montaggio di Monica Centanni, gli archi del Quartetto Aretuseo, laptop e musiche originali Dario Arcidiacono.

Domenica 21 luglio alle 19.45 appuntamento con “Penelope. Il grande inganno”, in collaborazione con l’Istituto nazionale del dramma antico di Siracusa, di Manuel Giliberti, che è anche regista, e Gian Paolo Renello, con Deborah Lentini, Elvio La Pira, Giulia Valentini, Rosario D’Aniello, Mattia Valenti, Alessandro Mannini, Luigi Mancuso, Chiara Meschini, Claudia Bellia, Federica Cinque, Serena Chiavetta, Simona De Sarno.

Parallelamente al calendario delle rappresentazioni, anche quello musicale con le “Notti in musica al Tempio di Segesta” domenica 21 luglio, alle 22, Uri Caine Trio: Uri Caine, piano, Mark Helias, contrabbasso, Clarence Penn, batteria.

 

News Correlate