lunedì, 14 Giugno 2021

Taormina pronta per il G7: tutti gli eventi per promuovere la Sicilia intera

Mostre, visite guidate ma anche un’esposizione di carretti siciliani originali negli hotel della città e degustazioni di prodotti tipici. Sono queste alcune delle iniziative in programma per il G7 di Taormina che si svolgerà venerdì 26 e sabato 27 maggio. Per l’assessore regionale al Turismo, Anthony Barbagallo, “il summit internazionale sarà l’occasione per promuovere la nostra regione e i suoi prodotti”.

Le iniziative in programma sono il frutto del protocollo d’intesa siglato i primi giorni di maggio dagli assessori regionali del turismo sport e spettacolo, Anthony Emanuele Barbagallo, dell’agricoltura, dello sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea, Antonello Cracolici, e dei Beni Culturali ed identità siciliana, Carlo Vermiglio.

Tra gli eventi da segnalare la mostra “Antonello da Messina e Michelangelo Merisi da Caravaggio, maestri della pittura in Sicilia. Quattro capolavori in mostra” a palazzo Corvaja a Taormina, dal 22 maggio. Inoltre, fitto il programma delle visite guidate: il Gal terre dell’Etna e dell’Alcantara, in collaborazione con il consorzio per la tutela dei vini dell’Etna ha predisposto un programma di visite guidate alle gole dell’Alcantara e all’Etna con un tour delle cantine e degustazioni dei vini doc, disponibili già dal prossimo 23 maggio fino a fine mese. Mentre il Gal Taormina peloritani offrirà un tour delle terre del cinema. Anche il Radice Pura offrirà ai giornalisti la possibilità di visitare il più grande festival dei giardini del Mediterraneo: previste due escursioni giornaliere in partenza dai media center di Taormina e Giardini Naxos nel periodo 24/28 maggio.

Tra le eccellenze protagoniste in vari appuntamenti, la cioccolata di Modica, che sarà offerta alle first ladies, il pistacchio di Bronte che sarà proposto al ricevimento degli alberghi che ospitano le delegazioni e negli hospitality desk. Iniziative sono in programma per promuovere, inoltre, prodotti tipici dei Nebrodi ed vini siciliani. Confermato nella zona di Schisò, a Giardini Naxos, la sera di venerdì 26 maggio, un concerto d’archi dell’Orchestra sinfonica siciliana.

Inoltre, il personale dell’Ufficio Turistico Regionale, coadiuvato dai volontari dell’Unpli Sicilia, provincia di Messina, nei giorni del Summit presterà servizio presso gli Hospitality desk allestiti presso le strutture ricettive sedi dei media center per dare agli ospiti la possibilità di conoscere la variegata offerta turistica, culturale ed enogastronomica che la Sicilia è in grado di offrire.

Infine, il premio internazionale di giornalismo “G7 Taormina, Images and words about Sicily” rivolta ai giornalisti accreditati che premierà i servizi giornalistici, reportage fotografici, o articoli che metteranno in luce le peculiarità e le attrattive di Taormina e Giardini Naxos, del comprensorio jonico, dell’Etna.

“Il G7 a Taormina sarà una grande vetrina internazionale per l’Italia e per il Mezzogiorno. Sarà, inoltre, un’occasione per far conoscere e promuovere ancora meglio le potenzialità di tutto il nostro territorio e implementare il turismo internazionale. Una sfida che affronteremo con grandi risultati”, ha detto Dorina Bianchi, sottosegretario al Turismo, che ha aggiunto: “Puntare un faro sul Sud vuol dire promuovere un territorio ricco di storia e di paesaggi naturalistici che dovrebbe fare del turismo la propria attività principale. Nonostante, infatti, la ricchezza di offerta, meno del 20% dei flussi turistici è rivolto al Mezzogiorno. Il nostro obiettivo è superare questo gap, redistribuire meglio i flussi turistici, destagionalizzare e, di conseguenza, decongestionare le grandi mete mature”.

News Correlate