lunedì, 30 Novembre 2020

Teatro Massimo, 12 concerti e 50 spettacoli nel 2012

La nuova Stagione 2012 fra le più ricche d’Italia con 10 titoli di cui 6 nuove produzioni

Si cresce ancora: con orgoglio il Teatro Massimo presenta la nuova Stagione 2012 che si conferma fra le più ricche d'Italia, vantando un ampio programma di opere e balletti (10 titoli con 6 nuove produzioni), un cartellone sinfonico di 12 straordinari concerti e gli oltre 50 spettacoli de "La scuola va al Massimo", per un totale di oltre 140 serate che coinvolgeranno l'Orchestra, il Coro e il Corpo di ballo, un nuovo record reso possibile dall'importante cammino virtuoso di risanamento e riorganizzazione impresso alla Fondazione.
La Stagione 2012 prosegue nel percorso che in questi anni ha registrato grande successo con un continuo incremento del pubblico: ampio spazio al repertorio più amato, ma anche a importanti titoli di forte valenza culturale e storica, cui si affiancano alcune rarità, secondo un criterio di scelta che in questi anni ha imposto il Teatro Massimo all'attenzione anche della critica internazionale.
Nell'ordine andranno in scena "La damnation de Faust" di Berlioz, "La traviata" di Verdi, "Boris Godunov" di Musorgskij, "Don Quichotte" di Minkus, "Der König Kandaules" di Zemlinksy, "L'elisir d'amore" di Donizetti, "Madama Butterfly" di Puccini, il dittico di Maurice Ravel "L'heure espagnole" e "L'enfant et les sortilèges", "I due Foscari" ancora di Verdi e "Excelsior" di Marenco.
I nomi di spicco del 2012 comprendono quelli di cantanti come Mariella Devia, Ferruccio Furlanetto, Desirée Rancatore, Daniela Dessì, Leo Nucci, di registi come Terry Gilliam, Henning Brockhaus, Hugo de Ana, Damiano Michieletto, di direttori come Roberto Abbado, Bruno Bartoletti, Asher Fisch e Stefano Ranzani. Nella stagione di concerti brillano i nomi di Claudio Abbado e Yuri Temirkanov, ma anche quelli di Omer Meir Wellber e Pietari Inkinen e di altri direttori impegnati nelle opere. Non mancheranno poi le orchestre ospiti: la Filarmonica di San Pietroburgo, la Budapest Festival Orchestra e l'Orchestra Mozart.
"L'entusiasmo con cui grandi interpreti accettano di venire per la prima volta o tornare al Teatro Massimo – sottolinea il sovrintendente Antonio Cognata – confermano la credibilità internazionale acquisita in questi anni dal Massimo. Inoltre i recenti traguardi produttivi e la crescente notorietà del Teatro fuori dai confini nazionali ci spingono a continuare sulla medesima linea programmatica e artistica, fra titoli di repertorio e rarità. È entusiasmante registrare la crescita delle prenotazioni dall'estero e il favore della critica di settore che riconosce l'alto livello delle nostre produzioni, senza contare l'aumento di contatti internazionali, per portare a Palermo spettacoli di primo piano del panorama teatrale e per esportarli da Palermo verso altre platee".
Gli abbonamenti alla stagione 2012 di opere, balletti e concerti si possono rinnovare dal 9 ottobre al 10 novembre 2011. I nuovi abbonamenti per la stagione di opere e balletti si potranno acquistare dal 12 novembre al 9 dicembre. Quelli per i concerti dal 12 novembre al 10 gennaio. I biglietti per i singoli spettacoli di opere e balletti saranno in vendita dal 17 dicembre, quelli dei concerti dal 14 gennaio.

News Correlate