venerdì, 4 Dicembre 2020

La Villa del Casale rivive le atmosfere originali tra suoni e luci

Dopo il grande successo dello scorso anno, la Fondazione Taormina Arte Sicilia ripropone per 4 venerdì di agosto (10, 18, 24 e 31 agosto) “Suoni e luci” nella Villa del Casale a Piazza Armerina. Si tratta di un progetto che riporta la villa romana alle atmosfere originali con la presenza di musicisti all’interno della villa. Il tutto è reso suggestivo da un’illuminazione artistica realizzata appositamente per l’evento.

Tra gli straordinari mosaici che rappresentano scene mitologiche e scene di vita quotidiana, scene di caccia, sempre realizzate in maniera molto vivida gli effetti luci creeranno atmosfere d’epoca, avvolgendo gli spettatori in un viaggio unico accompagnato dalle arpe delle sorelle Simona e Sabrina Palazzolo (10 agosto), dagli archi e i clavicembali dell’Ensemble Barocco di Messina (18 agosto), dal violino e clavicembalo di Antero Arena e Maria Assunta Munafò (24 agosto) e da Angelo Cino al clarinetto, Sergio di Franco, Salvatore Tuzzolino al violino, Giuseppe Brunetto alla viola e Domenico Guddo al violoncello su musiche di Wolfgang Amadeus Mozart – quartetto d’archi in sol maggiore KV 156 e quintetto per clarinetto e archi in la maggiore KV 581 – (31 agosto) in un crescendo di suoni antichi.

Previsti due spettacoli a sera, alle 21 e alle 22.30. Il prezzo del biglietto è di 10 euro. Biglietti in prevendita su: www.boxol.it  o www.ctbox.it.

www.taormina-arte.com

 

News Correlate