lunedì, 18 Gennaio 2021

La Sicilia prova a portare i turisti dell’Expo nei suoi siti Unesco

Battesimo ufficiale per Un-Expo Sicilia 2015, il progetto ideato dalla Fondazione Unesco Sicilia per attrarre una parte dei visitatori che arriveranno in Italia nei mesi dell'Esposizione universale di Milano prevista da maggio a ottobre del prossimo anno. "Abbiamo fatto un bel passo in avanti – ha spiegato Aurelio Angelini, direttore della Fondazione Patrimonio Unesco Sicilia – le attività che stiamo programmando in questi giorni verranno inserite nella piattaforma ufficiale dell'Expo2015 e saranno visibili in tutto il mondo. Contiamo così di attrarre nei 43 comuni siciliani a marchio Unesco una fetta dei 20 milioni di visitatori dell'Expo attraverso itinerari che fondano le nostre eccellenze culturali ed ambientali rappresentate dal patrimonio Unesco, un formidabile  attrattore culturale".
Il programma di marketing territoriale prevede itinerari che ricadono nelle tre aree del Val Demone, Val di Noto e Val di Mazara, e sotto cluster legati a quattro temi: food, craft, art ed eventi. Adesso, i soggetti coinvolti, Fondazione Unesco Sicilia, Fondazione Sicilia, Cunes e CoopCulture dovranno creare un protocollo di rete per andare avanti oltre lo step di mappatura dei territori Unesco, con la creazione di un disciplinare per la regolamentazione delle aziende dei settori food e dieta mediterranea, manifatture (corallo, argento, ceramiche e vetro) e ricettività  turistica.  E' prevista anche la realizzazione di un trip planner, a cura della società specializzata in marketing  CoopCulture, operativo su pc e mobile device, che consentirà ai visitatori di organizzare il proprio viaggio selezionando eventi, ospitalità e visita di monumenti.

News Correlate