Turismo accessibile, al Parco dell’Etna per discuterne le opportunità e formare gli operatori

Seconda giornata informativa sul turismo accessibile organizzata dal Progetto MUST in collaborazione con la Fondazione Unesco Sicilia. L’appuntamento è per giovedì 29 ottobre alle 10, presso la sede del Parco dell’Etna nell’ex monastero Benedettino di San Nicolò La Rena.

Durante l’incontro, dedicato ad enti locali, amministrazioni e operatori della filiera turistica, si discuterà il potenziale del mercato dell’accessibilità che in Europa conta circa 260 milioni di persone con disabilità, che si dichiarano inclini al viaggio ma che purtroppo, troppo spesso, vengono esclusi dai circuito turistici tradizionali per questioni di ridotta accessibilità strutturale ma anche informativa.

Con il progetto MUST si intende colmare questo spazio, raccogliendo informazioni sulle caratteristiche di accessibilità dell’offerta turistica di quattro siti Unesco siciliani, ovvero Monte Etna, il Val di Noto, Piazza Armerina e le Isole Eolie.

Inoltre il progetto Must programma anche incontri di formazione specialistica e dà appuntamento agli operatori nella stessa giornata del 29 ottobre, a partire dalle 14 per un seminario di 4 ore nel quale verranno evidenziate le tecniche di accoglienza e la normativa di riferimento per l’adeguamento delle strutture in termini di accessibilità.

All’incontro mattutino interverranno Aurelio Angelini, presidente della Fondazione Patrimonio Unesco Sicilia; Giovanni Ruggieri, docente di Economia del Turismo presso la facoltà di Economia dell’Università di Palermo e coordinatore scientifico del progetto; Marisa Mazzaglia, presidente dell’ente Parco dell’Etna.

Il seminario pomeridiano – dalle 14 alle 18- riservato a 25 operatori turistici, vedrà il saluto di Salvatore Caffo, dirigente responsabile dell’Unità Operativa di Vulcanologia del Parco. A guidare gli operatori alla scoperta di normativa, principi e tecniche di accoglienza Universale saranno la psicologa, esperta in disabilità sensoriali, Federica Alaimo con il contributo di Bernadette Lo Bianco, presidente dell’associazione Sicilia Turismo per Tutti.

La partecipazione ad entrambi gli incontri, mattutino e pomeridiano, è gratuita e si richiede qui

www.progettomust.it  

News Correlate