sabato, 31 Ottobre 2020

Turismo in Sicilia: un sogno comune

Segno positivo per la Sicilia turistica, protagonista di una stagione felice che la pone in pole position tra le destinazioni turistiche nazionali, per immagine, attrattività ed incrementi di arrivi e presenze. Una boccata di ossigeno per gli operatori turistici dopo 8 anni circa di crisi nera ed una grossa iniezione di speranza e di fiducia, ma principalmente l’ulteriore attestazione che il settore turistico, nonostante crisi internazionali e crisi economiche, rimane il settore economico più produttivo e con un indice in continua espansione.

Ovviamente gli incrementi registati, che indicatori diversi fanno ritenere intorno al 10/12%, non colmano le perdite maturate in questi ultimi anni, né fanno recuperare consistenti fette di fatturato né di conseguente revenue.

Peraltro, il sistema ricettivo non solo è mutato ma si è ampliato a dismisura ed in alcuni casi dilatato al punto tale da accentuare, nelle aziende ricettive tradizionali, disavanzi economici non facili da colmare. Tutto il fenomeno dell’abusivismo e degli abusi diffusi, insieme al rispetto delle regole, seppur datate ed inadeguate, rimane la metastasi più rilevante che aggredisce il sistema sempre più fragile rispetto a sistemi turistici più consolidati.

Una legge sul turismo in Sicilia va considerata una priorità, insieme alla lotta all’abusivismo ed alla riemersione del sommerso ed alla capacità di sviluppare politiche commerciali convergenti, tutti temi che non vanno delegati ma su cui ognuno può svolgere la sua parte.

Quindi non si può cantar vittoria, ma acquisire la consapevolezza di far prevalere la politica del fare rispetto a quella del dire. E’ forse questo il miglior auspicio per questo 2017 insieme all’augurio che le buone notizie prevalgono su quelle cattive.

E tra le buone notizie spero che tutti i nostri lettori, soggetti pubblici e privati, clienti ed amici, vogliano annoverare Travelexpo, la cui diciannovesima edizione si pone come una inedita Borsa Globale del Turismo e come una casa comune per gli addetti ai lavori, che vogliano far prevalere la logica del fare rispetto a quella del dire. Ma di ciò avremo modo di riparlarne.

Oggi affrontiamo serenamente questo Capodanno con l’auspicio, da parte di tutti noi di Travelnostop, che nel nuovo anno ognuno di noi possa contribuire a realizzare quel sogno comune a cui ambiscono tutti gli uomini di buona volontà. 

La newletter e gli aggiornamenti delle pagine di Travelnostop.com riprenderanno lunedì 2 gennaio 2017.

News Correlate