mercoledì, 29 Settembre 2021

Club Med pronto a ripartire da Cefalù ma ci sono ancora ostacoli

E' stato chiuso nel 2005 per avviare i lavori di ristrutturazione che l'avrebbero trasformato in un 5 Tridenti con 314 camere. Oggi, invece, a fine 2013, al villaggio Club Med di Cefalù i lavori non sono mai iniziati. "Noi – spiega Gino Andreetta, amministratore delegato Club Med Italia – non abbiamo dimenticato l'antico progetto in Sicilia, a Cefalù, per il quale è previsto un investimento di 75 milioni di euro e due anni di lavoro con un impatto positivo sull'economia della regione. Noi siamo pronti a partire, ma ci sono difficoltà burocratiche e per la finalizzazione finanziaria".  
Eppure, a settembre, il governatore Rosario Crocetta e il sindaco della cittadina normanna, Rosario Lapunzina, incontrando i rappresentanti della società francese, avevano parlato di un protocollo d'intesa in arrivo tra Regione, Comune e Club Med per accelerare la procedura della concessione delle autorizzazioni per la realizzazione dell'intero investimento con fondi totalmente a carico dei privati. Si era parlato di contatti con varie compagnie, tra le quali una israeliana, pronte a investire nell'Isola complice la situazione di agitazione in Nord Africa che portava sempre di più gli operatori internazionali verso la Sicilia. Nel frattempo è arrivato anche il parere favorevole da parte della Soprintendenza ai beni culturali e ambientali di Palermo. Ad oggi, però, ancora niente di concreto.

News Correlate