lunedì, 18 Gennaio 2021

Il Distretto Sicilia Occidentale scommette sul lancio di una nuova destinazione turistica

Creare la destinazione turistica Sicilia Occidentale, dotandola di un’immagine forte e spendibile sul web con l’aiuto economico dei comuni. È giunto alla fase esecutiva il progetto messo a punto dal Distretto turistico della Sicilia Occidentale. I Comuni sottoscrittori dell’accordo per la realizzazione del programma triennale di sviluppo dell’attratività turistica sono Buseto Palizzolo, Custonaci, Erice, Favignana, Marsala, Mazara del Vallo, Paceco, Salemi, San Vito Lo Capo, Trapani e Valderice.

E ieri, nella sede del Distretto Turistico Sicilia Occidentale, presso Sicindustria Trapani, si è svolta la conferenza stampa di presentazione a cui sono intervenuti il presidente del Distretto Turistico Rosalia D’Alì, l’esperto di destinazione del progetto Marco Perniciaro, e l’assessore regionale al Turismo Manlio Messina.

“Lancio un appello forte ai Comuni che hanno aderito all’accordo affinché siano mantenuti gli impegni assunti, nei termini di versamento delle quote concordate, per la realizzazione della fase esecutiva del piano di attrattività della destinazione ‘Sicilia occidentale’ – dice Rosalia D’Alì -. L’impegno è chiaro: quello di far crescere la destinazione turistica Sicilia occidentale”.

“Creare una destinazione – spiega Marco Perniciaro – significa innanzitutto lavorare sul brand, cioè su un marchio che sia individuabile e ben distinguibile, in grado di esprimere la destinazione turistica della Sicilia occidentale. Quindi lavoreremo sul portale, i motori di ricerca, i social network, magazine e portali di viaggio. Lavoreremo sulla produzione di contenuti di alta qualità, concentrandoci sui contenuti visuali e video in particolare che hanno la capacità di valorizzare i luoghi del territorio. Il progetto per la creazione della destinazione punterà fin da subito anche sulle Ota (Online travel agencies) attraverso la produzione continua e costante di contenuti e la gestione del confronto con gli utenti. Tutto ciò consentirà di arrivare alla creazione di una presenza digitale, che sia capace di convertire questa presenza in visite di turisti nel territorio e in prenotazioni nelle strutture ricettive della Sicilia occidentale”.

“Il progetto – afferma l’assessore Messina – è serio, concreto e di grande strategia. La mission è fare sistema che significa lanciare un messaggio più forte”. L’assessore ha poi annunciato la partecipazione del Distretto Turistico Sicilia Occidentale e adegli altri distretti meritevoli di attenzione e che hanno determinati requisiti di qualità alle prossime fiere internazionali, a partire da Osaka in Giappone, Londra, Mosca, e alla Bit di Milano. “Il distretto – conclude l’assessore – entrerà anche nella pianificazione pubblicitaria del Piano di Comunicazione della Regione Siciliana. Fino al 2021 abbiamo 36 milioni a disposizione”.

 

nella foto da sinistra Germana Abbagnato (assessore Comune di Mazara del Vallo), Manlio Messina e Rosalia d’Alì

 

News Correlate