martedì, 18 febbraio 2020

Siracusa apre un altro sito ai turisti: le Latomie dei Cappuccini

Siracusa punta ad allargare l’offerta turistica rispetto a Ortigia e all’area archeologica. Il Comune ha infatti predisposto interventi per 900 mila euro per rendere fruibili le Latomie dei Cappuccini. Con due distinti finanziamenti, l’amministrazione ha ottenuto finanziamenti che rientrano nell’ambito di Agenda Urbana. Nel dettaglio, 300 mila euro sono stati inseriti nella programmazione dell’assessorato regionale ai Beni Culturali e saranno usati per l’impianto di illuminazione, la messa in sicurezza e l’abbattimento delle barriere architettoniche. Quel che serve, insomma, per poter aprire il sito in maniera permanente.

L’altro progetto, per 600 mila euro, riguarda il completamento della struttura del Teatro di Verdura. Per questo aspetto,l’assessore alla Cultura, Fabio Granata ha effettuato un sopralluogo insieme all’architetto Stefano Boeri, che sarebbe disponibile ad elaborare la sua idea progettuale per il palcoscenico, anche utilizzando i suoi ormai celebri alberi. I tempi per l’avvio degli interventi saranno, stando alle previsioni del Comune, molto celeri.

Nei prossimi giorni, il sindaco, Francesco Italia e l’assessore Granata convocheranno un incontro, con la partecipazione della Soprintendenza ai Beni Culturali, per pianificare gli interventi. “L’idea- spiega Granata- è quella di rendere organici i due livelli di finanziamento. Le Latomie dei Cappuccini rappresentano un luogo di particolare importanza per i siracusani, purtroppo fino ad oggi poco conosciuto fuori dal nostro territorio. Si tratta di un monumento naturale di straordinaria rilevanza. Si recupera in questo modo, speriamo definitivamente, un altro tassello del nostro patrimonio materiale e immateriale”.

News Correlate