lunedì, 8 Marzo 2021

Agrigento, 15 associazioni nella Consulta per il Turismo

Ben 17 associazioni hanno fatto richiesta di poter far parte della Consulta Comunale del Turismo di Agrigento. Esprime soddisfazione l’assessore al Turismo Francesco Picarella secondo cui “è la prova che il mondo associativo del comparto crede molto in questa amministrazione”. La Consulta comunale per il Turismo è stato istituita per dare un contributo tecnico all’amministrazione Miccichè sui temi del turismo. A dicembre è stata pubblicata la richiesta di far parte di questa consulta e a gennaio sono state esaminate le 17 istanze presentate. Alcune avevano delle irregolarità sanabili, e i presentatori sono stati invitati a completare la documentazione, altre cinque, invece, avevano irregolarità insanabili e sono rimaste fuori. Alla fine sono state accolte 12 richieste di partecipazione.

Dunque, faranno parte della Consulta comunale del Turismo l’associazione TTT Aps (Gaetano Di Ballo), Confcommercio Agrigento (Giovanna Sciacca), il Distretto Turistico Valle dei Templi (Fabrizio La Gaipa), Conflavoro Pmi (Vincenzo Agrò), Pro Loco Agrigento (Christian Vassallo), Cna Confederazione nazionale artigianato (Claudio Spoto), Associazione culturale dilettantistica VisitAgrigento (Marcello Mira), Associazione Immagina Aps (Angelo Licata), Associazione Tante Case Tante Idee (Domenico Vecchio), Associazione Abba (Settimio Vinti), Consorzio Turistico Valle dei Templi (Emanuele Farruggia) e Fiavet Sicilia (Calogero Bellavia).
A questo punto il sindaco deve chiedere alle commissioni consiliari Prima e Quinta la nomina di due componenti da inserire nella Consulta che sarà presieduta dal sindaco o da un assessore da lui delegato. Una volta esaurito anche quest’ultimo atto, la Consulta sarà finalmente operativa e verrà convocata per un primo incontro formale.

News Correlate